Alessandro Serra, l’arte della comicità

Serra3
INTERVISTA A CURA DI GIUSEPPE COSSENTINO
“Noi di ITALY IN THE WORLD” abbiamo raggiunto telefonicamente Alessandro Serra,  cabarettista, attore e  favoloso comico tutto  italiano, nato a Roma il 17 Novembre 1970. Alessandro è un professionista atipico, nei suoi spettacoli di Cabaret ama raccontare la vita, esasperandola spesso nei suoi toni. Questa è l’arte della comicità quotidiana.  Incisive le sue partecipazioni a programmi suelle reti  nazionali e di successo come Zelig e Colorado Cafè. Insomma, un grande artista  italiano della risata.

 

Alessandro Serra, comico e cabarettista, che ricordi hai del tuo inizio prima di entrare nel mondo dello spettacolo, e che differenze ci sono oggi per il tuo lavoro?
Salve a tutti, ciao Giuseppe come stai?? Iniziamo subito a secco senza nemmeno scaldarci?? Ok!!!
Bhè i miei ricordi risalgono a 18/19 anni fa… ovvero l’inizio e l’immersione nel mondo dello spettacolo come si chiama in gergo, ma io lo definisco il mio mondo, perché la mia indole è spontanea, in pratica sono sempre me stesso, e lo sono da 19 anni sul palco. Comunque i miei inizi li ricordo e li ho davanti agli occhi sempre e non li dimentico, perché per migliorarsi bisogna ricordarsi da dove si è iniziato. Ai tempi c’erano cose positive e negative. Positive perché c’era una nascita costante di cabaret, di locali e teatri. Negativa perchè ovviamente c’era scetticismo e freddezza per chi cominciava. Ma poi, grazie al cielo mi sono fatto il mio spazio e ho conquistato il pubblico.
Ora invece è tutto inflazionato. Internet ha dato una mano all’inizio ad espandere la comicità ed il talento, però ormai è senza controllo. Basta aprirsi una pagina sui social, con un telefonino videoregistrare una battuta, et voilà… e poi una volta inserito il video ti dicono che con 5 euro ti fanno visualizzare da tutti (ma non è vero, passi da 12 visualizzazioni a 120.000, perché aumentano solo la cifra sotto…) bella cosa…
Anche i programmi comici in tv hanno stancato, basta guardare l’auditel…!
Sappiamo che hai un nuovo progetto “ SELFIE COATTO” di cosa si tratta? Ce ne vuoi parlare?
#SelfieCoatto.. o meglio ancora # Sel FICO Atto. E’ una canzone, ironic Dance… che ironizza sulla malattia dei selfie. Sta spopolando perché sia la canzone che il video sono divertentissimi…è un vero tormentone… Inoltre tutto il ricavato va a favore della solidarietà e la beneficienza… andate a vedere il video, spero vi regali sorrisi e ascoltando la musica, le gambe inizino a muoversi incontrollate!!
Far ridere, far divertire è la cosa più difficile, qual è il segreto di un buon comico nella riuscita di questa missione con il pubblico?
Si dice sempre questa cosa che ridere è difficile e quant ‘altro.. io penso che tutte le cose sono difficili quando non metti amore nel farle. Se pensi di far ridere perché poi diventi famoso e ti chiedono l’autografo etc. etc… qualcuno riesce per un po’, qualcuno ‘muore’ subito. Ma per quanto mi riguarda, io salgo su di un palco solo per amore, amore nel far divertire il pubblico. Restando sempre me stesso. Hai detto bene ‘Missione’.. la mia è proprio una missione… per molti altri è un modo di avere Fama e successo….

Serra2
Un tuo pensiero sulla cultura italiana, quanto è importante diffonderla?
L’italia è un paese meraviglioso. Nessun’ altro paese ha tante città belle tutte insieme. Roma, Firenze Venezia per citarne alcune… Neanche gli Stati Uniti che sono 50 volte la nostra nazione. Eppure riusciamo a deturpare tutto ciò… tra poeti, artisti e inventori. L’italia ha dato un contributo al mondo incredibile, facciamo dei nomi?? Leonardo da vinci… Marconi.. bastano?? Abbiamo una cultura che ci invidiano tutti. Nel cibo, mi sembra che siamo i più bravi no??
Più che diffonderla, cosa che ovviamente va fatta, ma non c’e né tantissimo bisogno; la nostra cultura piuttosto và difesa. Però poi entriamo in altro discorso… politica corruzione etc. etc.. che sono le brutture del nostro paese…
Un comico italiano al quale ti ispiri o con il quale vorresti un giorno duettare nel percorso della tua lunga e brillante carriera?
Bhè con uno purtroppo non può accadere, e mi riferisco al più grande di tutti, per me: Alberto Sordi. Che tra l’altro porto le stesse iniziali. (ho la stessa data di nascita di carlo verdone 17 novembre, ovviamente con 20 anni di differenza). Quindi un giorno con lui spero di duettare. Ma in realtà io non mi ispiro almeno cosciamente a nessuno. Mi piacciono tanti comici attuali, ma stimo maggiormente quelli del passato: Aldo fabbrizi, Nino Manfredi… adoravo e continuo a farlo Massimo Troisi. Totò ancora oggi lo trovo formidabile. E comunque Albertone è Albertone…

Serra
Che ricordi hai di Colorado Cafè?
Sono ancora freschi in quanto fino a poco fa, ero del cast. Solo nelle ultime due edizioni, non ho preso parte, e guarda caso gli ascolti sono bassissimi, forse porto bene??? Ma credo come ho già detto, che i programmi comici hanno un po’ stancato, anche perché sono tutti uguali, non vedi alcuna differenza. negli ultimi anni poi li ho fatti tutti: made in sud, zelig e colorado. E quindi parlo con cognizione di causa. Poi possiamo aggiungere anche alcune dinamiche, che rientrano nel discorso della cultura italiana, ma quella brutta. Cmq ho ricordi bellissimi e tanto divertimento, mi diverto sempre in tutto quello che faccio, e sembra che lo trasmetto agli altri…
Un tuo sogno nel cassetto?
Ne ho molti.. intanto speriamo non mi rubino il comodino dov’è situato il cassetto. Però più che sogno, la mia è un’ambizione… diventare un attore e comico stimato e amato da tantissime persone,e non per il successo e la gloria.. ma per poter far divertire tutte quelle persone. Nella vita siamo tutti di passaggio, basta conoscere quello che devi fare in questo cammino.
Progetti futuri
Ovviamente oltre a #selfieCoatto, mi raccomando scaricatevelo, porta allegria. ho in mente di buttarmi nel cinema, e fiction, immergermi nel mare della celluloide, come si dice…Quindi mi sto armando di maschera boccaio e pinne… 😀 😀
Un saluto ai lettori di ITALY IN THE WORLD webzine
Il mio più grosso sorriso a tutti i lettori di ITALY IN THE WORLD webzine, ma anche a quelli che non lo leggono, ora non so a quest’ultimi come farglieli arrivare i saluti, però io glieli mando uguale. E ricordo a tutti di amare e ridere. Perché quando nella vita fai queste due cose hai vinto.
Baci Alessandro
A presto

Annunci

Pubblicato il 29 novembre 2015 su Interviste esclusive, Senza categoria, Spettacolo. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: