Una Web serie sull’autismo ” Quello che vedo”

Vincenzo Catapano Fabio Fulco

L’autismo e un progetto sociale per la web series Quello che vedo

 

Nel cast, anche Fabio Fulco, regia di Maurizio Casagrande

 

 

Quello che vedo è un progetto sociale che nasce dalla volontà degli autori Vincenzo Catapano, Laura Pepe e Maia Salvato di portare alla ribalta uno tra i disturbi neurologici più invalidanti ma di cui purtroppo si parla ancora poco a causa di superficialità e pregiudizi, ovvero l’ autismo.

 

Gli autori, come gli attori, hanno intrapreso un vero e proprio studio degli effetti della patologia sulla vita sociale  relazionale dell’ individuo affetto da autismo, partendo da una visita al Centro di Riabilitazione NEAPOLISANIT di Ottaviano (NA) , centro di eccellenza in Campania nella riabilitazione di soggetti con deficit fisici – psichici e sensoriali e hanno deciso di raccontare attraverso una web serie una storia che parli di autismo e di integrazione nella quotidianità di soggetti affetti da tale patologia, mettendo in primo piano le difficoltà degli stessi e delle famiglie ma senza fare ricorso a toni drammatici usando toni leggeri e delicati.

 

Il 2 Aprile 2016 in occasione della giornata mondiale dell’ autismo l’ IRFID (Istituto per la Ricerca, la Formazione e l’Informazione sulle Disabilità) si farà promotore di innumerevoli iniziative, congressi e convegni internazionali, screening territoriali gratuiti a cura di medici ed esperti del settore in 8 importanti piazze della Regione Campania.

 

Tra le altre iniziative c’è la volontà di lanciare le prime due puntate della webserie Quello che vedo .

 

Tra i protagonisti , uno degli autori , Vincenzo Catapano e  Fabio Fulco con la regia di Maurizio Casagrande.

 

 

Scheda

 

Quello che vedo

 

 

 

Di Vincenzo Catapano- Laura Pepe- Maia Salvato

 

Regia Maurizio Casagrande

 

Direttore della Fotografia Giovanni Ragone

 

Montaggio Maria Iovine

 

Colonna sonora originale Antonio D’Apolito Luigi Ferrara

 

 

 

Cast : Maria Teresa Amato Salvatore Catanese Vincenzo Catapano Tiziana De Giacomo Mimmo Esposito Susy Del Giudice Fabio Fulco Caterina Gramaglia Igor Petrotto Anna Spagnuolo

 

Antonio D’Amora Lucia Manfuso

 

Trama

 

Quello che vedo è il titolo del tema assegnato dalla maestra a Mirko che frequenta la IV elementare.

 

Mirko Balestrieri (Antonio D’Amora) è figlio di Carlo Balestrieri (Fabio Fulco) e fratello di Filippo (Vincenzo Catapano), un ragazzo autistico.

 

Prendendo spunto dal compito in classe assegnato, Mirko ci condurrà nel suo mondo, fatto di routine, di attenzioni, di preoccupazioni, di nuovi incontri.

 

Attraverso il tema di Mirko scopriremo fatti e personaggi che popolano la sua vita: La Dottoressa che ha in cura il fratello (Caterina Gramaglia) è innamorata del suo collega Enrico (Mimmo Esposito) il quale ha una relazione con   Alessio (Salvatore Catanese) ma la loro storia è messa in crisi dal rapporto molto stretto che Alessio ha con la sua migliore amica Alba (Mariateresa Amato) quando si offre di ospitarla in casa assieme alla figlia Marta (Lucia Manfuso).  Conosceremo Mimma e Caterina (Anna Spagnuolo e Susy Del Giudice) rispettivamente portiera del condominio dove abitano i balestrieri e Alessio, e la cuoca del locale. Loro sono la verve comica della storia, spiano e sparlano di tutti sotto gli occhi divertiti di Mirko e Marta che a causa delle assenze dei genitori passano troppo tempo in portineria. Sono loro a intuire per prime che la relazione tra Simona (Tiziana De Giacomo) e Fabrizio, il fornitore del locale (Igor Petrotto) forse è finita perché tra la giovane barista del locale che Carlo gestisce e l’avvenente titolare c’è qualcosa in più…

 

 

 

E’ un racconto di amore, di quotidianità e di diversità. La storia di Filippo, ragazzo autistico, fa da sfondo a uno scenario di diversità e ambiguità che solo apparentemente appartengono a lui ma che di fatto appartengono a ognuno di noi.

 

In un racconto articolato in sei episodi la storia ci appassiona, ci porta con semplicità in casa Balestrieri, nel loro locale, nella casa di Alessio, al centro per autistici mostrandoci ciò che se guardassimo con un po’ più di attenzione tutti quanti dovremmo vedere….

 

 

Credits

 

Regia Maurizio Casagrande

 

Scritto da Vincenzo Catapano Laura Pepe Maia Salvato

 

Direttore della fotografia Giovanni Ragone

 

Montaggio Maria Iovine

 

Colonna sonora originale “La Bottega delle Meraviglie “ degli Insana Percezione

 

Musiche  eseguite da Antonio D’apolito e Giuseppe Ferrara

 

Consulenza costumi Gloriana Manfra – Mariella Cuccurullo

 

Consulenza Scenografia  Erisilda Mirofci

 

Segretaria di edizione Esmeralda Da ru

 

Operatore Tonino Cesarini

 

Aiuto operatore Andrea Soncin

 

Fonico di presa diretta Paolo Giuliano

 

Trucco Chiara Fulli

 

Runner Giuseppe Gargiulo

 

Ufficio stampa Massmedia comunicazione – Sante Cossentino

 

Promozione e consulenza web Giuseppe Cossentino

 

 

In Collaborazione  con  IRFID –  Ottaviano (Na)

 

Annunci

Pubblicato il 20 marzo 2016 su Senza categoria, Web. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: