” Un Nuovo Giorno” un film che fa riflettere un’ Italia ancora ” schematizzata”

Sveva e Stefano

Nella foto il regista Stefano Calvagna con l’attrice Sveva Cardinale

Una recensione di Giuseppe Cossentino

Sin dalla tenera età, Giulio si sente di appartenere a un corpo sbagliato, guarda le bambine e si riconosce in loro. A 27 anni decide di operarsi per cambiare sesso e di partire per Bangkok, dove potrà finalmente essere donna non solo nell’animo. Il percorso che intraprenderà lo porterà, una volta divenuto donna, a rivalutare i propri rapporti con la famiglia e gli amici e a ricominciare una nuova vita in un corpo che lo farà sentire per la prima volta a proprio agio nel mondo.

Questa è la trama di “ Un nuovo giorno” l’ultima fatica cinematografica firmata Stefano Calvagna. Questa volta a solleticare la fantasia del  bravo regista e a stendere una sceneggiatura in soli 9 giorni è la storia di una donna nata uomo. Un’idea nata dall’incontro e da una chiacchierata di Calvagna con Sveva Cardinale e della sua vera storia.

La pellicola è reale, ti tiene dall’inizio alla fine, con una regia semplice ma fluida che ti porta dall’età dell’infanzia, dai soprusi, alla chiacchiere della gente, il pregiudizio, sino alla  lotta di una terribile malattia, sino alla realizzazione del sogno di Giulio, di diventare finalmente Giulia ed è li che è l’inizio del suo nuovo giorno, della sua nuova vita.

Io e Sveva

L’attrice Sveva Cardinale, Giuseppe Cossentino fondatore di Italy in The World Webzine e il regista Stefano Calvagna

Il film è attualissimo, di forte impatto sociale, tanto che può essere considerato come un vero e proprio manifesto mondiale sulla tematica di identità di genere. Il coraggio di Calvagna va premiato che nonostante un film low budget, ha trasmesso  con sensibilità e tatto temi non facili da affrontare soprattutto in una società ancora tradizionalista e retrograda. Gli attori  sullo schermo sono ben diretti da un Calvagna che riesce a tirare fuori da ognuno di loro emozioni contrastanti. Insomma, “ Un Nuovo Giorno” è la storia di un percorso, certo autobiografico, ma con  un forte messaggio di emancipazione  sia della donna che degli omosessuali che apre una strada di apertura di mentalità italiana che deve assolutamente far riflettere, la società contemporanea ancora troppo “ schematizzata”.

Annunci

Pubblicato il 31 marzo 2016 su Cinema, Recensioni, Senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: