Archivio mensile:dicembre 2016

” SELFIE” è il titolo del nuovo brano del noto youtuber, Andrea Settembre

selfie-bunner

SELFIE è il titolo del nuovo brano del noto youtuber ANDREA SETTEMBRE.
A soli quindici anni, il talento napoletano già protagonista della quarta edizione del noto programma di Canale 5 “Io Canto” e attore di richiamo per teatro e tv, propone un brano focalizzato su uno dei temi sociali più d’interesse degli ultimi tempi: l’avvento dei social network.
Scritto, ideato ed arrangiato da Nando Misuraca con la partecipazione dello stesso artista e prodotto dall’etichetta indipendente Suono Libero Music, il progetto #Selfie ha due caratteristiche di spicco: un sound molto accattivante e moderno da una parte e una valenza tematica sociologica dall’altra. #Selfie è un invito (in salsa pop) ad un corretto utilizzo dei social, che talvolta, si esprime nella voglia di condividere ogni istante della propria vita rischiando di “spersonalizzare” le nostre esistenze.
Musicalmente il brano richiama un pop che si contamina di r&b e pop-rock dal piglio molto fresco, ispiratosi al sound di matrice anglo-americana degli ultimi anni (Justin Bieber, Rihanna etc.), pur conservando lo stile di scrittura tipico della canzone d’autore pop all’italiana.
Il videoclip vede la regia di Cristiano Celeste, già regista di Un posto al sole, realizzato nella splendida cornice di Villa Domi a Napoli.
Ad interpretarlo, con Andrea Settembre, la giovanissima Martina Avitabile, i Ragazzi della Strada Facendo Events, i ballerini della scuola Tony Martin Ballet, e la partecipazione straordinaria dell’attrice, conduttrice e showgirl Emanuela Tittocchia.
SELFIE sarà presentato il prossimo 14 gennaio alla Mondadori di Napoli – ShowcAse Vomero.
Andrea, reduce dal successo dell’inedito “Pur Sapendo” inciso nel febbraio 2016 (su etichetta Suono Libero Music, singolo suonato da oltre 300 radio e con più 160.000 click su Youtube), sarà quindi testimonial di quest’opera di sensibilizzazione verso i giovani per invitarli ad un uso sano e consapevole dei social.
Il percorso di Andrea Settembre è già ricco di successi. La sua “operatività” nel settore artistico prende banco fin da subito con le partecipazioni al Musical “Grease” presso il teatro Politeama di Napoli. Collabora inoltre in veste di responsabile e speaker con “Radio Immaginaria” (l’unica radio formata da adolescenti in Italia), e prende parte alla serie televisiva “Se stasera sono qui” condotto da Teresa Mannino su La 7, e al Concerto di Natale XX Edizione presso il Teatro della Conciliazione in Roma trasmesso su Rai Due. Qui duetta con i Modà. Il 2014 sarà un anno ricco di soddisfazioni per il giovane talento: ricordiamo infatti la vittoria al concorso “Una voce un sogno” con i giudici M.Luca Pitteri, F.Palma e Scalise, e quella del Concorso S.Teresa Aminei gemellato con il Movimento Rock Cristiano organizzato dal tenore M.Lupoli e il soprano O.De Maio del Teatro San Carlo di Napoli. Ma il 2013 si distingue soprattutto per partecipazione alla trasmissione di Canale 5 “Io Canto 4”, che lo renderà noto al grande pubblico. Qui contribuisce in maniera sostanziale a portare in finale la sua squadra capitanata da Claudio Cecchetto, che lo aveva voluto nel suo team, ed ha l’occasione di duettare con un artista del calibro di Nek. Seguiranno l’incisione di un inedito (“Lasciami cadere”) per la casa discografica RTI, e le partecipazioni televisive al reality “Fattore Umano” trasmesso da Italia 1, ed alla trasmissione “I Fatti vostri” condotto da Giancarlo Magalli ed in onda su Rai 2.
Andrea Settembre è inoltre uno youtuber di grande seguito, i suoi video e le sue cover di grandi artisti (Justin Bieber, Sam Smith, One Direction…) contano migliaia di visualizzazioni sul suo canale YouTube.
Settembre è social e sempre raggiungibile ed in contatto coi fan. Lo trovate sul suo
Sito http://www.andreasettembre.com, su
Facebook https://www.facebook.com/AndreaSettembreFanPage/?fref=ts e ancora sul
Canale Youtube https://www.youtube.com/user/AndrySett
SELFIE, con un accattivante videoclip, punta a diventare un brano destinato al pubblico giovane ma pronto a far riflettere ed anche divertire con allegre sonorità.

Annunci

Intervista ad Andrea Settembre: da Io Canto a Youtuber di successo con il singolo” SELFIE”

andrea-settembre-foto-per-intervista-2

Ciao Andrea, come e quando nasce la tua passione per il canto?
– Diciamo che sin da piccolo mi appassionava la musica in generale, non soltanto il canto. A 6 anni mi sono iscritto presso una scuola di ballo, che ho frequentato sino agli 8 anni. Mossi i primi passi nel canto col coro della scuola, seguendo mio fratello: fu in quell’occasione che scoprii che mi piaceva cantare e decisi di farmi seguire da quello che poi è tuttora il mio maestro, Massimiliano Sasso, al quale devo molto e che ringrazio sentitamente.

– Da “Io Canto” a Youtuber: come è avvenuto questo passaggio?
Con “Io canto” siamo nel 2013-2014, mentre sono diventato uno Youtuber a partire dallo scorso anno. Attualmente rappresenta quasi una moda, ma io la vivo come “passione” vera e propria: mi diletto non soltanto a far scherzi ai miei amici e video divertenti, ma anche e soprattutto cover e video di diverse tematiche.

– A quale artista ti ispiri maggiormente?
Non ho un riferimento particolare, cerco sempre di esser me stesso. In ambito internazionale apprezzo tantissimo Justin Bieber e Ariana Grande, mentre qui in Italia mi piacciono Emma, Annalisa e l’intramontabile Nek.

– Riesci a far combaciare i tuoi impegni musicali con le amicizie e gli affetti?
Nonostante abbia tanti impegni, riesco a trovare sempre del tempo per loro, soprattutto per i miei compagni di classe: stiamo spesso insieme.

– A circa sette giorni dall’uscita di “Selfie”, come sta andando il brano?
– Sono entusiasta: il video è uscito soltanto da pochi giorni e fa decine di migliaia di visualizzazioni; la cosa che mi fa piacere, oltre che ben sperare, è il fatto che queste stanno continuando a salire di ora in ora.

– Nel videoclip di “Selfie”, compare anche la bella Emanuela Tittocchia: come è stato lavorare con lei?
Stupendo. Emanuela è una persona umile, disponibile, professionale e buona. Nonostante la differenza d’età, mi sono trovato benissimo con lei, si poteva parlare di tutto.

– Cosa chiederesti al nuovo anno, a questo 2017?
Prima di tutto vorrei che la mia famiglia stia bene, sono la cosa più cara e i primi a sostenermi. In secondo luogo mi piacerebbe andar ancora meglio a scuola e realizzare il sogno di ogni cantante: Partecipare a Sanremo!

Il film Tv ” Il Comionista” con Giorgio Tirabassi e Simona Borioni conquista la prima serata di Canale 5

il-camionista-foto-scena

Il film TV Il camionista in prima serata su canale 5

Giorgio Tirabassi e Simona Borioni sono i protagonisti del film TV Il camionista , regia di Lucio Gaudino.
La messa in onda è prevista su canale 5 giovedì 29 dicembre in prima serata .
La pellicola racconta la storia cruda e amara di una famiglia in crisi , dove il protagonista , autista di Tir , è coinvolto nel traffico dei clandestini .
Tirabassi e la Borioni, volti popolari di numerose fiction, interpretano marito e moglie , in un cast che comprende anche Nicola Di Pinto ed Elena Cotta, fra gli altri .
Prodotto dalla Sunshine production di Bruno Frustaci e Alessandro Carpigo, il film TV affronta un tema delicato e narra una storia cruda e reale, interpretata brillantemente da Giorgio Tirabassi e Simona Borioni.
Tirabassi sarà a gennaio ancora in TV con la nuova stagione di Squadra Mobile.
La Borioni è in onda su La5 col talent Tra sogno e realtà, sempre prodotto dalla Sunshine.

MARTEDÌ 3 E MERCOLEDÌ 4 GENNAIO IN PRIMA SERATA SEMIFINALE E FINALE DI “TRA SOGNO E REALTÀ” MADRINA DELLE SERATE EMANUELA FOLLIERO

emanuela-folliero2

MARTEDÌ 3 E MERCOLEDÌ 4 GENNAIO IN PRIMA SERATA
SEMIFINALE E FINALE DI “TRA SOGNO E REALTÀ”

MADRINA DELLE SERATE EMANUELA FOLLIERO
OSPITI MOSES E BILL GOODSON

Francesco Capodacqua, con Simona Borioni, Josè Perez e Silvia Salemi
decretano il vincitore tra giovani talenti dai 5 ai 16 anni

“Tra sogno e realtà” giunge alle fasi finali con due appuntamenti in prima serata su La5, il 3 e 4 gennaio.
La giuria, composta da Simona Borioni, Josè Perez e Silvia Salemi ha selezionato i giovani talenti più meritevoli tra i 5 ed i 16 anni, che accedono così a semifinale e finale in onda in prime-time.

Nelle vesti di madrina, Emanuela Folliero affianca Francesco Capodacqua per le fasi finali, ad Abano Terme.
Ad arricchire le esibizioni dei giovanissimi talenti, l’accompagnamento musicale dal vivo del Maestro Vincenzo Sorrentino.

Tra i tanti ballerini, cantanti, attori, musicisti e rappresentanti di arti varie, in semifinale i 54 concorrenti rimasti in gara sono pronti a sfidarsi divisi in gruppi. La finale vede esibirsi i 18 talenti sopravvissuti alla fase precedente. Ma solo uno di questi trasformerà il proprio sogno in realtà.

Tra gli ospiti delle due serate, Moses ed un quarto giudice: Bill Goodson.

“Tra sogno e realtà”, alla seconda edizione, si conferma un format di successo, realizzato da Sunshine Production di Bruno Frustaci ed Alessandro Carpigo, col produttore associato Luca Garavelli. Francesco Vitiello ha supportato la produzione durante la fase delle selezioni per tutto l’anno.

D-Style, continue on their rise in the Arab World

international-d-styleDI GIUSEPPE COSSENTINO

Top class Italian eyeglass designer, Domenico Auriemma’s regal and elegant designs continue on their unstoppable rise in the Arab World. His D-Style glasses have been especially well received in Dubai where Auriemma’s newest creations, made with sequins and payette, have conquered and bewitched local customers. In fact and not surprisingly, the D-Style brand was back on the catwalk during International Fashion Week in Dubai, organized in great style by Cheryl Dias at Sofitel Dubai The Palm resort and Spa. “It’s only right to thank all those who contributed to the success of the event,” said Auriemma, “we thank the designer Surkhab, style manager Jate Bojic who deals with Mime Group who are responsible for distribution of Made in Italy products in Dubai.”

The biggest stars in the Middle East are wearing D-Style glasses. Most recently American actor Sean Kanan (Deacon, Beautiful) was seen wearing D-Style glasses, again proving Domenico Auriemma has managed to conquer everyone with his elegant style, innate passion and the great love he puts into each of his designs. D-Style glasses are creations of true excellence and Domenico Auriemma can not only be defined as a true craftsman, artist and businessman, but also as one of Italy’s greatest prides around the world.

Un artigiano di classe, regale ed elegante Domenico Auriemma, che con il suo occhiale tutto italiano continua la sua inarrestabile ascesa nel mondo arabo, specialmente a Dubai dove ammalia e conquista con le sue nuove lenti creative tra lustrini e payette. Infatti, non a caso, il marchio D- Style torna in passerella durante la International Fashion Week a Dubai, una sfilata in grande stile organizzata da Cheryl Dias presso Sofitel Dubai The Palm Resort e Spa. Auriemma: – aggiunge – “ E’ doveroso ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita dell’evento, dalla stilista Surkhab, la manager Style Jate Bojic, che si occupa d della Mime Group, distribuzione dei prodotti Made in Italy a Dubai”. Le più grandi star indossano D- Style sul loro viso oltre i Big del Medio Oriente, ultimamente anche l’attore statunitense Sean Kanan, il Deacon di Beautiful si è fregiato di indossare il grande marchio D- Style che si conferma essere un brand che fa tendenza ed Auriemma con la sua elegante arte è riuscito a conquistare tutti con la sua innata passione e amore che mette in ogni sua creazione di vera eccellenza! Domenico Auriemma, non può essere definito solo un imprenditore o artigiano, ma un vero e proprio orgoglio italiano nel mondo!

Stefano Forti, guest star del cortometraggio ” Dentro il Silenzio” sul tema della sordità infantile

stefano-fortiDI MARITA MIANO

Stefano Forti, l’artista per antonomasia. Volto noto all’ambiente dello spettacolo, originario di Roma, ha saputo conquistarsi i consensi di un pubblico nostrano ed internazionale. Apprezzato ballerino, coreografo, organizzatore di eventi, direttore artistico, maestro di danza ed in tanti altri incarichi ottenuti sempre e solo grazie al suo immenso talento, ultimamente lo stiamo ammirando anche come attore, nel ruolo di un coreografo al quale viene affidato il compito di valutare una danzatrice “speciale”. La sua è una partecipazione straordinaria nel cortometraggio “Dentro il silenzio”, nato dall’idea di Antonio della Volpe e di Lucio Allegretti, per la regia di Pino Sondelli, dedicato alla sordità infantile. Realizzato in collaborazione con l’ospedale Santobono di Napoli, vuole essere un messaggio di speranza per tutti quei nuclei familiari in cui è presente un soggetto con problemi di sordità, risolvibili mediante l’impianto cocleare. Esso è un orecchio artificiale elettronico che consente la percezione uditiva; costituito da una parte interna ed una esterna. Quest’ultima è un microfono ricevitore, posizionato a livello retro-auricolare, da poter rimuovere ogni qualvolta l’individuo lo ritiene necessario. Per quanto riguarda la parte interna, composta di un ricevitore stimolatore ed un sistema di elettrodi, viene impiantata con un intervento chirurgico. Il lavoro di Sondelli, ispirato da una storia vera, racconta la realtà di Giulio e Carlotta, due gemellini che a tre anni perdono l’udito. Dopo molte sofferenze familiari, Giulio e Carlotta con l’ausilio dell’impianto cocleare riescono a vivere un’esistenza normale, aspirando ad un futuro d’integrazione sociale e culturale. Lui diventa un bravissimo giocatore di pallacanestro, mentre la sorella emerge nel mondo della danza. Ed è qui che entra in scena Stefano Forti, chiamato dal regista a ricoprire proprio il ruolo di coreografo. Carlotta, interpretata da Roberta Pianelli, vuole far parte di una compagnia, come prima ballerina, quindi per accedervi deve sostenere un’audizione, dove si presenta insieme ad un’amica, anch’ella danzatrice e con la stessa ambizione. L’amica, impersonata dall’assistente di Forti, Barbara Rarità, è una ragazza senza alcun problema di udito, ma al termine del provino viene scelta Carlotta. Ecco, dunque, il messaggio chiaro che con l’impianto cocleare è possibile avere una vita al pari di tutti quanti. Le scene dell’audizione sono state girate presso il centro accademico di Stefano Forti, “Danzarte” con la parte coreografica montata da egli stesso, mentre per i dialoghi da recitare il Maestro ha seguito il copione del film, così a domanda diretta in merito al suo impiego nelle vesti di attore, ovvero cosa ha provato e se ha incontrato difficoltà, nonostante la sua onorata carriera televisiva, ha risposto di aver sperimentato «una bellissima esperienza. Mi è piaciuta tanto, però ti assicuro che non è facile. E’ stranissimo perché noi, con la danza, facciamo parlare il corpo, quando poi ti trovi a parlar veramente è un po’ diverso. Non è come fare televisione, avere il microfono ed esprimere un concetto; in questo caso ti devi immergere nel personaggio, interagire con l’altra persona. Non è semplice. E’ stato emozionante e particolarmente difficile». Il cortometraggio non ha scopo di lucro per cui non ci sono stati compensi economici, segue l’aspetto puro della beneficenza, un tema che sta a cuore all’artista capitolino: «Per me significa tanto, anzi credo che la parola beneficenza non dovrebbe nemmeno farti pensare se farla o no. Io sono sempre in prima linea quando c’è da aiutare qualcuno, soprattutto chi non sta bene. Che siano bimbi o adulti, ma anche animali. La beneficenza la intendo a 360 gradi», conclude Stefano Forti.

Alcune scene con Stefano Forti tratte dal corto ” Dentro il Silenzio”

” Nummere” uno spettacolo esilarante da non perdere, con sorprese!

nummereAppuntamento da non perdere il prossimo 2 gennaio al teatro Barone di Melito.
Arriva lo spettacolo Nummere, la scostumatissima tombola di Gino Curcione al Teatro Barone di Melito, ideato e interpretato da Curcione, è un excursus coltissimo sui numeri, sulla cabala, sulla numerologia e sul gioco in sé.
Curcione, vestito da procace popolana napoletana un po’ maliarda, intesse intorno ai numeri estratti un’inesauribile fantasmagoria d’invenzioni e trovate. Il suo è un vero happening linguistico che parte dalla neutra astrattezza dei numeri, per tradursi nel più palpitante vissuto dei vicoli (a Natale, soprattutto nei Quartieri Spagnoli): spettacolarizzazione di vita vera e ripetuta. Teatralizzazione della tombola napoletana, Nummere riscuote da sempre un grande successo di pubblico e si colloca tra i più amati spettacoli della tradizione teatrale. Così a Melito , lo spettacolo promette di regalare una serata di sano divertimento e di aggregazione .
Divertenti e da scoprire, nonché decisamente folkloristici i premi che Curcione consegnerà ai vincitori delle estrazioni.
Gli spettatori, vincitori di ambi, terni, etc., sono chiamati sul palco e sottoposti ad una serie di provocazioni, sberleffi affettuosi e allegria da parte del bravissimo attore Gino Curcione.
La serata è organizzata da Antonella Pagliuca.
E non mancheranno le sorprese.
Tra gli ospiti ci sarà ANTONIO Pennarella, che interpreta da anni il boss Vintariello nella soap Un posto al sole

Bellafronte, corto finanziato nell’ambito del progetto Lu.Ca.

Corto.png

Bellafronte, corto finanziato nell’ambito del progetto Lu.Ca.

 

Una piccola favola dedicata agli infiniti significati dell’amore, diretta dai registi napoletani Andrea Valentino e Rosario D’Angelo.

 

Antonio Fiorillo, già noto per Benvenuti al Sud, protagonista del corto prodotto da Labirinto Visivo

 

 

Labirinto Visivo, ha ottenuto il finanziamento previsto dal piano di azione operativo del progetto Lu.Ca. (protocolli d’intesa tra le Film Commission della Basilicata e della Calabria). Il progetto volto a istaurare forme di collaborazione tra le due Film Commission, ha come fine l’implementazione dell’attrattività dei due territori, con particolare riferimento all’incoming di nuove produzioni.

 

Bellafronte è un cortometraggio ambientato tra le Dolomiti lucane (Albano di Lucania) e il paese calabrese di Nocera Terinese, territorio che fu colonia della Magna Grecia.  La produzione è curata da Labirinto Visivo, factory con sede a Potenza, e con una sede operativa a Frattamaggiore, in provincia di Napoli.

Il soggetto e la regia del film sono a cura di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo, mentre la sceneggiatura è firmata da Damiano Brogna.

Bellafronte è una favola. Un racconto grottesco e poetico che forse vuole semplicemente rispondere alla vecchia domanda sul significato dell’amore, sull’intreccio inestricabile tra l’amare e l’essere amati. Ma, e in senso più profondo, è in realtà una strana metafora capace di relazionare il coraggio necessario per amare qualcuno e la vita dei comuni mortali, con le sue immense e continue passioni.

 

Bellafronte è anche un omaggio alla ricchezza culturale e alla storia del Meridione. La bellezza paesaggistica del Sud e delle sue comunità, sono lo sfondo ideale per raccontare una storia universale come quella di Michele Bellafronte.

Protagonista del corto l’attore partenopeo Antonio Fiorillo, già noto per Benvenuti al Sud di Luca Miniero e per Song’è è Napole e la serie Coliandro, produzioni dirette dai Manetti Bros.

L’attore Luca Marano torna in teatro non trascurando il cinema

luca-marano2Luca Marano‘, giovane attore di origine ligure, ma di adozione napoletana, dopo il successo della pluripremiata sit com sul web “ “Assunta & Gennarino” scritta e diretta da Giuseppe Cossentino, che lo vedeva protagonista con la straordinaria attrice Maria Rosaria Virgili, è diviso, cinema e teatro.  Infatti, l’ 11 dicembre, debutterà con la commedia “E’ brav’è Servitore”, spettacolo scritto e diretto da Fabio Orbitello e Gianni Martone, liberamente ispirato da “ Un curioso Accidente di Carlo Goldoni.  Marano’ in questa nuova avventura teatrale, interpreta Don Enrico, un ruolo che ha affrontato con impegno, determinazione e sacrificio ed invita tutti ad andare ad applaudirlo al Teatro Michino di San Giovanni a Teduccio ( Napoli). Inoltre,  con il nuovo anno lo vedremo nel cortometraggio scritto e diretto da Giuseppe Cossentino, “ELASTIC HEART” un progetto forte ed importante, prologo di un lungometraggio, accanto all’attore protagonista Nunzio Bellino, che sarà proiettato in anteprima nazionale agli inizi del 2017 e girerà diversi festival di settore nazionali e internazionali.