Archivio mensile:marzo 2017

L’istrionico Maurizio Mattioli a teatro con ” Febbre Di Cavallo”

Maurizio Mattioli Nuovissima 2Maurizio Mattioli, grande attore cinematografico, teatrale e televisivo che tutti conosciamo nelle sue mille sfumature brillanti ma anche drammatiche è protagonista a teatro con ” FEBBRE DA CAVALLO”, la trasposizione teatrale del film che ha segnato un’intera generazione.

.
.

Sarai al Sistina con “Febbre da Cavallo”: dato il successo del film negli anni ’70, si prevede il tutto esaurito?
“Febbre da cavallo” diventò a suo tempo un vero e proprio cult, ebbe un seguito straordinario. Speriamo possa ripetersi lo stesso fenomeno.

“MMA Love never Dies”- il nuovo film di Riccardo Ferrero, il primo in Italia che affronta questo argomento. Qual è il tuo personaggio e che ruolo svolge nel filo rosso della narrazione?

Nell’interpretare Edo’ho mess tutta la mia anima e la mia dedizione. E’ un personaggio fatto da me, nel quale ho voluto mettere un Mattioli diverso. E’ un padre al quale hanno ammazzato un figlio, uno che si trova in mezzo a una storiaccia, fatta di ricatti e brutti volti.

“Era ora”, programmato al Teatro Tirso di Molina per lo scorso febbraio, ma posticipato al prossimo mese. Di cosa si tratta?

E’ la mia storia, i miei aneddoti, recito dei monologhi e canto qualche canzone. Lo spettacolo è diretto da Stefano Reali (col quale ho già lavorato per “Ultimo”, “Rimbocchiamoci le maniche” e altre serie tv) ed è incentrato prevalentemente sul Mattioli di tanto tempo fa, quello che stava al bar a raccontare le barzellette, per poi realizzare pian piano i suoi sogni e la sua carriera.

Per quanto riguarda immaturi?

Al momento non si sa ancora quando uscirà in tv. Ho visto la prima puntata al Festival della Fiction, ma le date restano incerte.

di Annamaria Mininichino per Massmedia Comunicazione.

Claudio Bondatti: ” Il made in Italy andrebbe valorizzato in ogni modo e contesto” Intervista di Giuseppe Cossentino

Claudio Bondatti2

Claudio Bondatti,  è un  mix di determinazione, bellezza  e talento che di strada ne ha fatta e ne continua a fare, dividendosi in ruoli in  diverse fiction mediaset come Il Bello Delle Donne, Alcuni anni Dopo e adesso lo potremmo ammirare nell’Onore e Rispetto, Ultimo Capitolo, sino ad arrivare ad essere il volto di grandi brand nazionali, che hanno scelto l’immagine  acqua e sapone di Claudio per valorizzare i loro prodotti.

Claudio Bondatti, modello, attore e testimonial di brand nazionali dove ti senti più a tuo agio?
A dire il vero in tutti e tre i contesti. Ho iniziato sulle passerelle e proprio da lì mi sono catapultato nel mondo dello spettacolo. Poi è arrivato il cinema, la mia passione e il mio lavoro. E da qualche tempo sono testimonial di brand nazionali, a cominciare dalla oreficeria “Frioni”, per poi arrivare alle ultime novità e piacevoli scoperte, quali l’ottica “Affittasi occhiali” http://www.affittasiocchiali.it, l’abbigliamento ‘Bulgarini” http://www.bulgarinicamicie.it e il brand “Cristiano Pro” www.pelletteriapro.com

Hai partecipato al famoso spin off de IL BELLO DELLE DONNE alcuni anni dopo, come ti sei trovato sul set, con grandi star come Claudia Cardinale, Manuela Arcuri, Giuliana De Sio e Massimo Bellinzoni? 
Per me è sempre una grande emozione ritrovarsi sul set accanto ad attori e attrici che hanno fatto e continuano a fare la storia del cinema italiano. Artisti che stimo molto e da cui c’è molto da imparare. Per me è un onore immenso.

Cosa pensi della cultura e bellezza italiana?
La bellezza è importante, non lo metto in dubbio, ma secondo me ciò che conta di più è soprattutto la bellezza interiore, il carisma, la determinazione di portare avanti un progetto, di credere nei sogni e fare di tutto per realizzarli. È fondamentale anche credere in se stessi e impegnarsi a raggiungere gli obiettivi, senza gettare la spugna davanti ai “no”, alle porte in faccia. Bisogna trovare la giusta grinta per far in modo che i sogni diventino realtà.

Quanto è importante per te esportare il made in italy nel mondo?
È molto importante perché ritengo che l’Italia abbia molto da offrire, da mostrare. Potremmo essere di esempio per molti paesi. Non bisogna sottovalutare il made in Italy, anzi, andrebbe valorizzato in ogni modo e in ogni contesto.

Un regista o un attore italiano con il quale ti piacerebbe lavorare in futuro?
Rispondo subito, senza pensarci su, a questa domanda: Paolo Sorrentino e Luigi Parisi.

E perché?
Perché fanno della loro professione, delle loro idee, della loro passione, capolavori straordinari. Li stimo davvero tanto. Mi piacerebbe moltissimo lavorare con loro.

Dove ti piacerebbe vivere?
In qualunque posto del mondo, ma dove possa stare bene con me stesso e con gli altri. E dove affacciandomi dalla finestra possa rimanere affascinato dall’alba o dal tramonto. Amo sia la città, sia i luoghi meno caotici. L’importante è avere le persone giuste e vere accanto.

Qual è la tua stagione preferita?
La primavera, perché i fiori tornano a tappezzare e a colorare i prati. Perché è bello essere svegliati dal canto degli uccelli. Perché le giornate si allungano ed è bello passeggiare e soffermarsi ad osservare tramonti incantevoli.

Il libro che hai sul comodino? 
“Fai bei sogni” di Massimo Gramellini. Parla di un segreto celato in una busta per quarant’anni. La storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà ad affrontare il dolore più grande, la perdita della mamma, e il mostro più insidioso: il timore di vivere. Credo che bisogna sempre rialzarsi se si cade e imparare ad essere più forti del dolore e delle insidie che possiamo incontrare nella nostra vita.
L’ultimo film che ti ha fatto ridere?
“Mister Felicità” di Alessandro Siani.

Qual è il viaggio che avresti sempre voluto fare?
In California e San Francisco, mi affascina molto. Chissà, forse prima o poi lo farò.
Qual è il piatto che ami cucinare o mangiare?
A dire il vero con i fornelli non ho un buon rapporto, ma sono un buongustaio. Piatto preferito? I cannelloni e la lasagna. E davanti ai dolci che prepara la mia mamma non riesco proprio a tirarmi indietro.

Qual è il lusso che ti concedi più spesso? 
“Prendere l’auto, raggiungere un luogo silenzioso, immerso nella natura, e rilassarmi. Sì, la natura mi rilassa, mi aiuta ad allontanare lo stress quotidiano inevitabile.
Qual è il lavoro che ti piacerebbe fare se non fossi attore?

Il medico. Mi piacerebbe essere utile per il prossimo, dare una speranza a chi è in difficoltà, dare forza a chi sta attraversando un periodo buio. Nella fiction “Non è stato mio figlio” ho vestito i panni di un primario ed è stata una grande emozione.

Progetti in corso?
Ce ne sono diversi ma non posso svelarli. Intanto ad aprile, su Canale 5, ci sarà la prima puntata della fiction “L’onore e il rispetto 5 – ultimo capitolo” e mi vedrete “promosso” come agente scelto di Daria Bertolaso. E avrò anche un nome. Di più non posso rivelarvi. Continuo poi con eventi importanti come testimonial di brand di rilievo. Sono impegnato in queste settimane in servizi fotografici con “Bulgarini”, “Cristiano Pro” e ” Affittasi Occhiali”.

Progetti futuri
Ce ne sono diversi ma ve ne parlerò tra qualche tempo. Vi lascio immaginare e nel frattempo vi do’ appuntamento su Canale 5 con la prossima serie de “L’onore e il rispetto 5- ultimo capitolo”

Un saluto agli amici di Italy in the World by Giuseppe Cossentino
Se avete sogni non lasciateli nel cassetto. Trovate la chiave e apritelo senza arrendervi alle prime difficoltà. Sorridete, regalate e donate sorrisi. Cercate la felicità anche nelle giornate buie. Questo il mio saluto e l’augurio per gli amici di Italy in the World by Giuseppe Cossentino.

Foto di Ettore Ferrara e studio #reset di Rinaldi Stefano

La stella mondiale del ballo, Luciana Savignano a Maratona D’Estate 2017.

Luciana Savignano

Trapelano già i primi nomi degli artisti presenti a Maratona d’Estate 2017. Che il direttore artistico, Stefano Forti, mirasse a far transitare il top della danza internazionale nel suo evento di Paestum, si era capito sin dal primo vagito della creatura da lui concepita. Ed ogni anno regala una raffinatezza degna delle proprie capacità organizzative. Per la prossima edizione, in programma dal 24 al 30 luglio prossimi, sul magnifico palco dei templi della Magna Graecia, farà danzare l’étoile che incantò ed ispirò Maurice Béjart: Luciana Savignano. Considerata stella del balletto mondiale, l’artista si forma nella scuola di ballo della Scala di Milano. Strappa consensi a tutta la critica del settore, fino a stregare l’immenso Béjart il quale poi crea per lei Ce que l’amour me dit con Jorge Donn. L’étoile gli conferma le sue indiscusse doti, tanto da renderla protagonista in Bolero ma anche in Romeo e Giulietta, Bakti e in numerosi titoli ancora. A Maratona d’Estate – festival della danza città di Paestum, si esibirà con un estratto molto suggestivo, di cui non anticipiamo nient’altro, se non che la Savignano ballerà il 29 luglio prima dello spettacolo “Bentornati italiani” ove sarà ella stessa Madrina. La kermesse di Stefano Forti, dunque, si presenta con una programmazione di gran valore. Offrirà preziosi appuntamenti, a cominciare dalle lezioni con personaggi molto influenti. Per la disciplina del Classico ci saranno: Giovanna Spalice, Luigi Martelletta, Alessandra Celentano, Emilie Cantagrel; per il Moderno: Mia Molinari, Fabrizio Mainini, Garrison Rochelle, Kledi Kadiu; Contemporaneo: Mauro Astolfi, Emanuela Tagliavia, Ciro Venosa, Vinicio Mainini, Jasmine Cammarota; Musical: Martino Muller; Pilates: Antonino D’Auria. Questi alcuni dei docenti invitati appunto alla quinta edizione, che vedrà pure il coinvolgimento della sezione “Baby Maratoneti”, riservata ai bambini di età compresa dai sei agli otto anni. Per quel che concerne gli spettacoli, da mettere in scena nella Valle dei Templi, il 28 sarà la volta della rassegna “Alessio Giglio”, il 29 serata di gala “Bentornati italiani” e nella giornata del 30 il concorso “Magna Graecia”.

Seconda Edizione del Premio ” Il Sognatore”, De Magistris e De Giovanni tra i premiati.

Antonio D'Addio Il Premio Sognatore.jpg

 

Sabato 11 marzo 2017, alle ore 20,00, presso Villa Domi – Sala Belvedere (via Salita Scudillo, 19/A), si terrà la seconda edizione premio “Il Sognatore” istituito dal giornale Lo Strillo, che verrà consegnato a  5 presone che, secondo il parere insindacabile dell’organizzazione, sono dei sognatori, o per il loro percorso di vita, o perché hanno fatto sognare gli altri, o perché hanno realizzato i loro sogni. Il premio è stato realizzato dal noto maestro Armando Jossa. I premiati di questa seconda edizione sono: Andrea Gandini, 18 anni, appassionato d’arte e con un hobby insolito che lo porta a girare per la città di Roma con uno zaino in spalla e tutti i suoi attrezzi: scalpellino e mazzuolo. Dopo aver ripulito i torsi senza vita degli alberi, incide dei volti, mettendo in evidenza i colori e le venature di quelli che, un tempo, erano platani. E poi Andy Luotto, attore, conduttore televisivo e cuoco, lo scrittore e giallista Maurizio De Giovanni, autore delle storie del commissario Ricciardi e di quelle de I Bastardi di Pizzofalcone, la fatina del nostro immaginario televisivo Maria Giovanna Elmi e il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che sarà premiato non come politico, ma come uomo che sogna di cambiare e trasformare la sua città. Da quest’anno è stato istituito anche il Premio Il Sognatore – Mimì De Simone, in ricordo e in memoria del direttore de Lo Strillo, promotore del premio, scomparso da poco, l’ambito riconoscimento andrà al giornalista sportivo Rai Gianfranco Coppola. Nel corso della serata, presentata da Annamaria Ghedina e Antonio D’Addio, ci saranno tanti momenti di moda e di spettacolo, gli intermezzi musicali saranno curati dalla bravissima Marianna Mercurio e da due belle voci maschili: Valentino Prato e Genny Avolio, molto attesa anche la performance del mentalista pluripremiato Luca Volpe, ma anche delle sorprese per il momento top secret. Al termine un ricco buffet offerto da Villa Domi. Prevista la partecipazione di personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, dell’arte e dell’imprenditoria.

Parata di vip e di star al Lobefalo’s Party

Lobefalo party President

Reportage fotografico di Maurek Poggiante Fotografo Vip

Un evento “Glamour” quello di domenica 26 febbraio all’insegna di musica,arte e spettacolo,ideato ed organizzato da Franco e Pasquale Lobefalo,in occasione del loro compleanno per festeggiare in modo raffinato ed elegante il traguardo dei primi dieci anni del grande party “Lobefalo’s Party”. L’evento,organizzato con ricchi momenti di musica che vede sul palco personaggi di grande rilievo,si è tenuto nel prestigiosissimo locale di Nola,il Glitter Club,raffinato ed elegante location scelta dagli stessi Lobefalo per il loro superissimo party. Accolti alla grande da Lello,proprietario del rinomatissimo locale,i Lobefalo Family hanno aperto la serata con una parata di Vip,un Red Carpet in stile Hollywoodiano come solo i Lobefalo,titolari dell’ agenzia di spettacolo Lobefalo Management,sanno fare. La serata,presentata e condotta da Gaetano Gaudiero,showman e conduttore televisivo,è stata accompagnata da un elegantissimo ricevimento Spritz,in scena eccellenti aperitivi e un ricchissimo buffet selezionati accuratamente dall’eccellenze campane.

Lobefalo Party Danilo Brugia
Tantissimi gli ospiti d’onore accorsi e moltissimi i protagonisti nel settore della moda e dello spettacolo presenti al superparty,tra i tanti l’attore Francesco Testi, Reda Lapaite,attrice e modella, Francesca Cipriani ed Emanuela Tittocchia attrici e conduttrici, Gracia De Torres,modella e showgirl ed ex naufraga dell’Isola dei Famosi, George Leonard,attore,showman ed ex inquilino della casa del Grande Fratello, Tania La Galla,showgirl e modella,Gaetano e Genny Amato,attori cast serie tv Gomorra, Sossio Aruta,tronista del programma Uomini e Donne, Sagi Rei,cantante israeliano, Edson D’Alessandro cantante e vincitore dell’ultima edizione di “Tu Si Que Vales”, Pasqualino Maione e Marika Cecere,cantanti e conduttori televisivi,e tanti altri.

Presenti anche gli amici dei superfesteggiati,tantissimi modelli,modelle,blogger,giornalisti e imprenditori del settore,solo per citarne alcuni,presenti Luigi Auletta,presidente del noto brand Impero Couture,Ciro Prato,manager spettacolo ed imprenditore,Linda Suarez,presidente Pink Life Magazine,C.Scialò,fumettista,L.Monti,F.Relli,D.Marino,F.Barracore,L.Soriano,L.Brizio,M.Di Carluccio,A.Zitiello,G.Martelli,A.Errico,L.Scotti,S.Iorio,A.Sannino,S.Fiengo,M.Valente,G.J.De Matteo,F.Esposito,S.Picciocchi,modelli,A.Marrone e N.Gabriele,modelle e ancora presenti i brand President e Mulish, Pietro Bellaiuto,agente Freestyle agency, Sante Cossentino,Massmedia Management, A.Lambiase,Vj Models Management, Max Righi,imprenditore, M.Castello,R.Nugnes,vocalist,M.Garofalo e S.Palladino,manager moda Lorenzo Crea,giornalista e direttore responsabile Retenews 24 ,D.Ponticiello,Walter e Alfredo Mariani e Nick Paino che hanno ripreso e intervistato tutti gli ospiti presenti al party. A fine serata a chiudere in bellezza un favolosissimo brindisi per ringraziare tutti i presenti,torta e fiumi di champagne i protagonisti per questo superparty firmato Lobefalo Events….Un grazie a tutti i presenti,ai padroni di casa e agli amici dello spettacolo per l’eccellentissima accoglienza di sempre….

BABY FACE e altre favole, il primo libro assoluto di Maria Patavia

mariapatavia-baby-faceScritto da  Francesco Sorge

BABY FACE

 

“C’era una volta nel Bosco Incantato

un vecchio Vento gentile da tutti amato

Per il mondo intero egli sempre viaggiava,

si sentiva a casa in ogni luogo che visitava.

Intorno al fuoco si faceva riunione

per ascoltare i suoi racconti con attenzione.

Di dame e cavalieri narrava l’amico Vento,

dei loro amori e spesso del tormento

che un nobile uomo è costretto a sopportare

quando della sua amata l’amore non vede ricambiare”.

E’ questo l’inizio della favola dal titolo “Il Vento racconta” che Maria Patavia, giovane artista di Lecce, ci narra e ci propone nel suo libro di favole “Baby Face e altre favole” edito da Cavinato Editore International.

E’ una raccolta di quindici favole scritte tutte in rima e dove la bravura dell’autrice viene fuori già dalle  prime “note”, che scorrono sul “ pentagramma della memoria” attinte dal mondo sotterraneo del bambino che è in sé, che gioca, si diverte e rende partecipi gli altri della gioia che si sta provando. Maria, con la complicità della sua gattina il cui nome è Baby Face, e a cui ha dedicato il suo libro,ci porta nel mondo dei piccoli, fatto di animali, veri e fantasiosi e situazioni in cui il mondo reale non è poi tanto distante da quello immaginario. Le rime hanno il vantaggio di rendere il racconto più leggero e più vicino al mondo dei bambini e quindi più facilmente comprensibile, veicolando comunque leggere e divertenti morali e non ultimo un preciso messaggio di rispetto per la Natura. Un giovane Unicorno,una Papera, un Furetto, una Rana, una Talpa , questi alcuni dei protagonisti delle favole che l’artista ci racconta e intorno a cui ruotano altri personaggi e situazioni che la fantasia di Maria ci regala, non solo con le sue parole, ma con illustrazioni, che al pari delle sue idee fluide e leggere, si fermano su un foglio a definire un segno grafico immediato e incisivo. Un connubio importante fra rima e disegno che in simbiosi portano il bambino sulle ali della fantasia e l’adulto catapultato in un mondo nostalgico.

E’ il tuo primo libro di favole?

Non solo, è il mio primo libro in assoluto che viene pubblicato, ho scelto di scrivere le fiabe perché mi sento molto vicina al mondo dei piccoli pur non avendo figli, diciamo che amo le favole perché non ho mai smesso di sognare.

Disegni ed illustrazioni hanno la stessa forza delle parole?

Come pittrice non posso che risponderti si, hanno la stessa forza delle parole, sopratutto  la loro unione diventa una grande forza creativa che dona sogni splendidi a chi legge.

Il contatto con gli animali rende più umani?

Il rapporto con gli animali rende migliori in tutti i sensi. Baby Face per me non è “il gatto di casa”, è in tutto e per tutto una figlia.

Progetti futuri?

Per quanto riguarda i progetti futuri sto scrivendo un nuovo libro, questa volta dedicato ad un pubblico adulto.

 

 

Link: https://www.amazon.it/Baby-Face-e-altre-favole-ebook/dp/B01NGYQTFG/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1483632814&sr=1-1&keywords=baby+face