Archivio mensile:giugno 2017

Marco Senise un bel ritorno a Miss Europe Continental 2017

Marco Senise1Non si fermano i lavori per la nuova edizione di Miss Europe Continental 2017.

Ed arriva il nome dell’altro conduttore, con la felice conferma di Marco Senise.

Dopo il successo dello scorso anno, sarà ancora Senise ad affiancare Veronica Maya, altra rassicurante padrona di casa e amica del concorso internazionale di Alberto Cerqua.

La finalissima si svolgerà ancora Spoleto il prossimo 18 novembre.

Intanto si lavora alle selezioni in tanti paesi europei, si continua a cercare le miss finaliste che si contenderanno l’ambita corona di Miss Europe Continental.

<<Marco è una sicurezza sul palco della finale e con Veronica forma una squadra insuperabile. E questa edizione promette molte sorprese>> annuncia Cerqua, che ci tiene a ringraziare sponsor e partner del concorso, a cominciare da President per continuare con Gemme di Gaia, Danny Wonker, Legea. Essential, Massimo Fiordiponti, Bianca Di, il team del make up di Alessandro Cerciello, e Sandro Del Frate e Antonello Elisei, tutti collaboratori preziosi per l’intera realizzazione della kermesse.

Super Festa Vip per Maurizio Mattioli al Billion di ROMA!

 

Mattioli ,

Maurizio Mattioli ha festeggiato il 67esimo compleanno, alla sala Luxuria Game Billion di Roma, ed il popolare attore, come da tradizione è stato circondato dall’affetto di numerosi amici e colleghi. Tra i presenti al mega party capitolino c’erano molti personaggi e volti noti del grande e piccolo schermo: il Regista Stefano Reali , Massimo Ghini, i Registi Neri Parenti e Paolo Genovese, e ancora Martufello e Mario Zamma colleghi storici del Bagaglino, l’amico regista Enrico Vanzina, Mary Segneri, Nadia Rinaldi, FabioFulco. Quest’ultimo ha voluto con sé Mattioli nelle sale nel film Il crimine non va in pensione dal 15 giugno, presentato proprio in questi giorni: la pellicola è l’opera prima di Fulco come regista. E ancora, alla cena, sono intervenuti Cristina Chiabotto, Max Tortora, Ninni Pingitore, grande creatore ed anima del Bagaglino, Andrea RONCATO , Giancarlo Magalli, Vittorio Cecchi Gori, Maria Monsè con amici, Le agenti di Mattioli, Luisa e Victoria Pistoia, l’Oscar del Web e autore Giuseppe Cossentino. Il party è stato brillantemente organizzato dal manager di Maurizio Mattioli, il giovanissimo Settimio Colangelo. Era presente anche Sante Cossentino, da quasi 20 anni ufficio stampa di Mattioli per Massmedia Comunicazione. Una cena elegante e raffinata, un menù gustoso, fatto di crema di bufala con salmone, trofie con polpo e menta, coda di rospo con patate rustiche al forno, sorbetto e torta con fiumi di vino bianco. Non sono mancati i momenti di spettacolo e show personali del grande Max Tortora per Maurizio con imitazioni di Califano e Celentano. E poi anche Nadia Rinaldi ha cantato con Maurizio e da sola. Stefano Reali ha accompagnato al piano Mattioli per alcune pezzi tratti da Rugantino e alcuni successi di Califano. Alla cena, era presente anche la figlia di Mattioli, Francesca. La serata si è protratta sino alle due del mattino tra musica, chiacchiere, ricordi e tante risate!

 

Italyintheworld: l’intervista a Salvatore Lioniello: il pizzaiolo col cappello da Orta di Atella nel mondo!

Salvatore per italy 3
di Giuseppe Cossentino
Per Italy in the World web zine ad Orta di Atella, abbiamo incontrato Salvatore Lioniello, il pizzaiolo campione del mondo, social e sempre attivo sul web con una pagina facebook di oltre 100 mila like. Da sempre , Salvatore è conosciuto come il “ pizzaiolo col cappello”, il panama , sua peculiare caratteristica gli da un’aria un po’ frestyle, un po’ jazz. Lioniello è da anni che ha le mani in pasta, nel vero senso della parola. Infatti, la Pizzeria Lioniello, gli artigiani della pizza, ad Orta di Atella, dopo la scomparsa del padre è a conduzione famigliare, infatti con il fratello Michele, Salvatore ha preso le redini dell’attività che porta avanti con passione, determinazione e successo. Salvatore, è un campione del mondo della pizza, non calcolando il palmares di numerosi premi di livello nazionale. Un orgoglio tutto campano, non a caso la sua “diversamente napoletana” presenta uno dei migliori impasti campani e quindi del mondo. Il suo sogno più grande? Come artista della pizza portare le sue ricette su un’emittente nazionale ed entrare nelle case di tutti gli italiani con la sua gustosa “ diversamente napoletana.
Salvatore se l’Italia fosse una pizza, quale pizza le dedicheresti?
Sicuramente la Margherita, siccome ha gli stessi colori della nostra bellissima bandiera!
Salvatore Lioniello per italy 2

Salvatore Lioniello, con suo fratello Michele.

Come pizzaiolo, artista della pizza ormai che ha scalato i confini regionali cosa pensi della cultura italiana, e, quanto è importante esportare la pizza italiana nel mondo?

La pizza italiana esportata nel mondo, per quanto mi riguarda è stata una delle più grandi vittorie italiane. Dobbiamo essere orgogliosi del fatto che ci siamo fatti conoscere in tutto il mondo, con una prelibatezza, una pietanza ricca che ha saputo dare tanta felicità ad ogni tipo di palato del mondo!
Cosa ti piace del tuo lavoro?
Vedere negli occhi dei miei clienti la loro soddisfazione, soprattutto quando vengono al banco per dirti che hai fatto un’ottima pizza. Non c’è soddisfazione più grande!
Il Segreto del successo?
La prima cosa è essere umili. Fare le cose fatte bene con semplicità, rispettare innanzitutto il lavoro di tutti, sia chi lavora bene e chi lavora male, perché da tutti possiamo imparare qualcosa che a noi manca.
Salvatore perché definisci la tua pizza diversamente napoletana ?
“ Diversamente napoletana perché abbiamo studiato un impasto totalmente diverso da quello tradizionale e l’abbiamo riportato passami il temine sulla napoletanità ma non ha niente a che vedere con l’impasto della tradizione e soprattutto non ha niente a che vedere con il disciplinare della pizza STG, il nostro impasto è un preimpasto, un impasto indiretto che viene lavorato due volte, nella prima fase non viene aggiunto il sale e nella seconda viene aggiunto il sale, altra percentuale di farina e il restante dell’acqua per ottenere digeribilità, fragranza, croccantezza e nello stesso tempo scioglievolezza del cornicione nonostante sia abbastanza alto. Il nostro impasto richiede ben 36 ore di fermentazione e cerchiamo di lavorare nei minimi dettagli sia nel procedimento dell’impasto sia per la scelta degli ingredienti che utilizziamo, le materie prime sono la cosa fondamentale per avere una pizza di livello. Poi lasciamelo dire, devo ringraziare il mio braccio destro che mi da un enorme e prezioso supporto, mio fratello Michele Lioniello che sta al forno che cura ogni singola pizza che esce”. Un tuo sogno nel cassetto? Il mio sogno è fare tv, su un’emittente nazionale e far entrare la mia “ diversamente napoletana” in tutte le case italiane per far scoprire i sapori della nostra terra a tutti.
Un tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno è fare tv, su un’emittente nazionale e far entrare la mia “ diversamente napoletana” in tutte le case italiane per far scoprire i sapori della nostra terra a tutti.

Teatro Gelsomino: un teatro nazionale nel cuore di Afragola!

Teatro GelsominoNuova vita per il Teatro Gelsomino di Afragola. Lo storico teatro del nostro hinterland napoletano è stato rilevato dalla Gabbianella club nel 2016. Il 21 maggio del 2016 e’ stato inaugurato mediante un appalto con il comune di Afragola. Il teatro è stato tutto ristrutturato. Un ambiente unico : il Gelsomino presenta le poltrone completamente ristrutturate , sono stati rifatti i camerini, con bar e cortile nuovi, impianto di condizionamento, i bagni, il marmo, l’impianto service audio- luci.
Il Gelsomino si è trasformato in pochi mesi in luogo di teatro , eventi , iniziative ma anche in locale di ritrovo .
Le attività sono molteplici anche di carattere culturale .
Sono stati organizzati corsi di teatro, di teatro terapia, di balli popolari, ed il Gelsomino vanta un cartellone teatrale ricco che ha riportato il teatro nazionale e di qualità ad Afragola.
Non è poi mancato un cartellone di musica classica.
Per novembre è prevista una nuova sorprendente e ricca stagione teatrale a cui vale la pena abbonarsi già da subito .
Le novità non sono finite.
Dopo il teatro , torna anche il cinema .
Il Gelsomino torna al passato coi film di oggi.
Da settembre ci saranno le prime uscite, e ritornerà l’amato cineforum, con una associazione culturale che si chiama teatro – cinema Gelsomino.
Tutto si deve alla forza di La Gabbianella: è una società che opera nel settore degli eventi e del turismo il cui il direttore organizzativo è Gianluigi Osteri. << Gli eventi più importanti che abbiamo fatto come società sono Art into Street che facciamo ogni anno a Napoli con gli artisti di strada. Poi abbiamo l’estate al Maschio Angioino piuttosto che alla rotonda Diaz>> racconta Osteri, che è anche anima dei mercatini di Natale fatti in molti comuni di Napoli come Arzano, Casoria e Afragola stessa.
Il Direttore artistico del teatro Gelsomino è Antonio Nardiello.
< > spiega Osteri.
>
> Dove i teatri muoiono, il Gelsomino vuole fare un teatro in provincia, un teatro di punta, di innovazione, di richiamo , senza dubbio un’ impresa difficile ma che sta trovando il suo percorso.
> Il teatro ha 530 posti e prevede anche Un’altra saletta piccola per i convegni di 100 posti. Il Gelsomino offre Servizio hostess, servizio bar, Wi-fi, service audio – luci, servizio conference con videoproiettore e schermo e camerini nuovi con 7 spogliatoi nonché per gli anziani , con voglia di teatro , un servizio Navetta.
> Non resta che abbonarsi alla nuova stagione teatrale o andare a prendere un caffè per scoprire un nuovo universo , il Gelsomino di Afragola , nella sua nuova era all’insegna del teatro e dell’intrattenimento sociale.

Massmedia Comunicazione

In arrivo lo Street Food Festival

Cicciano FoodIl cibo di strada sarà protagonista a Cicciano con lo Street Food Festival che animerà piazza Mazzini, da venerdì 7 Luglio a domenica 9 Luglio, con street fooder provenienti da tutta la Campania.
L’evento è organizzato da Silvio Napolitano (associazione Street Food Napoli) in collaborazione con Davide Napoletano (Event e Management associazione StreetNews.it), con il patrocinio del Comune di Cicciano, che intende dare una risposta gastronomica pratica, veloce, conveniente e di qualità ma soprattutto una novità nell’agronolano. Si comincia venerdì 7, dalle 10 alle 24, per poi proseguire sabato 8 e domenica 9, dalle 10 alle 24. Tre giorni di “cibo da strada” con espositori selezionati e rappresentanti la qualità del territorio locale e delle diverse regioni italiane,stand anche di cultura,artigianato,oggettistica,abbigliamento etc. All’interno del “villaggio” si potranno gustare i classici dello street food come la grigliata di carne, il panino fritto,pizza insomma ricette autentiche, semplici, appaganti legate alla tradizione ma con un’apertura all’innovazione e alla sperimentazione, attingendo alle linee di alta gamma del prodotto made in Italy. Le tre serate presentate dall’eclettico Maurizio Viviani saranno allietate con spettacoli per adulti e bambini, artisti di strada,scuole di ballo,ospiti a sorpresa,il format corrida, per poi assistere ai concerti di Luca Sepe (Kiss Kiss Napoli),Antonio Manganiello (Kiss Kiss Napoli) e Pasqualino Maione (Amici 2007). All’evento saranno presenti varie Radio Fm, Tv Locali e Testate giornalistiche, tre giorni unici da non perdere assolutamente.

Tutte le informazioni aggiornate sull’evento si potranno trovare alle seguenti pagine Facebook: StreetNews.itDrittiAllaNotizia, StreetFood Napoli, Davide Napoletano Event & Management
Foto, video e articolo su www.streetnews.it

“Merienda Real” alla Reggia di Caserta, I Borbone rivivono in un grande evento!

18928271_10209586407802469_337531245_nLa ‘Merienda Real’ alla Reggia di Caserta Cento figuranti protagonisti del pic-nic nei giardini reali sulle orme dei racconti di Lady Miller. Una ‘Merienda Real’ per rivivere un pezzo di storia dei Borbone.

L’evento di sabato 3 giugno nella Reggia di Caserta è stato il nuovo successo organizzato dalle associazioni “Borboni si nasce” e “Officina delle Idee” di Napoli, in collaborazione con la Reggia di Caserta e col patrocinio di Regione Campania, Comune di Caserta e Real Casa di Borbone delle Due Sicilie e Confesercenti Campania.

La giornata di sabato è partita dalle ore 10.30, orario in cui tutti i figuranti in costume si sono radunati in piazza Margherita per poi sfilare fino alla Reggia dove si sono esibiti, nel vestibolo superiore, in alcune danze tipiche dell’epoca. Successivamente si sono recati nei giardini reali dove è venuto rappresentato un aneddoto che risale ai tempi di Lady Anna Miller, intellettuale del 1700 che fu ospite dei Borbone nella Reggia, raccontandone poi nelle sue ‘Lettere dall’Italia’.

Fu proprio Lady Miller a ‘svelare’ l’esistenza della sala caffè e della ‘Merienda Real’, una sorta di pic-nic organizzato nel parco riproposto da 100 figuranti aderenti ad alcune tra le più prestigiose Associazioni nazionali di categoria quali Associazione Culturale romana “Voli d’Arte”, Associazione “A&M Danza Passi dell’800 ensemble” di Roma, Associazione “Patrizi Veneti” di Padova, Compagnia Italiana di Teatro e Danza di Genova, Associazione Internazionale del Carnevale di Venezia, ospite d’onore Miky Reine tra i figuranti principali del Carnevale di Venezia, Associazione “Dame e Cavalieri“ di Venezia, nonché la “Compagnia dell’Aquila Bianca” e l’Associazione “Karma” di Napoli.

All’evento ha contribuito l “Allevamento del Nolano” nel fornire cani del periodo storico borbonico, completando coì la figurazione durante la rappresentazione della “Merienda Real”. Inoltre, la Scuola della Moda Partneopea ha fornito ai figuranti di Napoli gran parte degli abiti oltre a riprodurre le divise dei “canettieri” dell’epoca dal quadro di Heckert. Per la buona riuscita dell’evento hanno collaborato: le “Seterie Leuciane”

con cuscini in seta di San Leucio, Il Consorzio di Mozzarella di Bufala Campana con prodotti caseari, la Pasticceria Pieretti con il dolce del Re, la Ferrarelle per la fornitura di acqua minerale, l’Agricola Antropoli per la fornitura del vino, la Profumeria Goccia d’Oro che per l’occasione ha creato il “Profumo Borbonico”, la “Cucina di Mammà” con i timballi di pasta, i Make-up Artists Antonio Riccardo e Nicola Acella, l’azienda “Nozze Meravigliose” che ha preparato fiori di cartapesta da mettere nei giardini reali.

Inoltre, al fine di dare risalto alla città di Caserta, venerdì 2 giugno, grazie alla collaborazione col Comune di Caserta, i figuranti hanno avuto la possibilità di visitare il Belvedere di San Leucio e di intrattenersi in danze tipiche borboniche nel cortile, per poi concludere visitando le Seterie Leuciane.

Tonia Giordano: ” Il gelato dell’ Orso Bianco ad Aversa, Buono, unico e naturale

Tania-Giordano-e1496305248620

Due chiacchiere con Tonia Giordano, professionista esemplare e autrice del gustoso gelato dell’Orso Bianco. L’unico e inimitabile, solo ad Aversa!

Buongiorno a Tonia Giordano e a tutti gli amanti del buon gelato campano. Con la brava gelataia aversana abbiamo fatto due chiacchiere in confidenza per saperne di più sui suoi prodotti. Perché scegliere il vostro gelato?
Perché per la prima volta potrete degustare un gelato realmente artigianale che nasce da sapienti mani che trasformano le migliori materie prime per lasciare intatto il loro sapore… sarà come ritrovare i sapori di una volta sul cono e ve ne renderete conto dal fatto che non vi lascerà sete e al palato risulta poco zuccherato e soffice, gusto pulito.

Le principali caratteristiche che lo rendono un prodotto genuino e dunque Doc?
Il nostro gelato è caratterizzato da una consistenza soffice ,rispetto alla media abbiamo il 20% di grassi in meno e 35% in meno di zucchero abbiamo lavorato a lungo sul bilanciamento della nostra miscela per fare in modo da preservare tutto il gusto ma anche tutte le proprietà organolettiche delle materie utilizzate; per le creme lavoriamo con latte fresco intero e paste pure o creme che prepariamo noi,da non perdere sono i cioccolati che vengono lavorato con massa di cacao e scelti con cura (tutti monorigine come il cioccolato Puertomar venezuelano dal sapore forte e deciso o L’Arriba dell’Ecuador molto tondo e aromatico o altre eccellenze Domori o Valhorona) mentre per le frutte seguiamo la loro stagionalità lavorando con percentuali di frutta fresca che oscillano tra il 60 e 80% di sola frutta mantecandoli ad acqua.

Le novità di questa estate?
Novità di questa estate sarà FIORDAMARCORD, gusto che presenteremo al festival di Agugliano il prossimo giugno, creato per riportarci ai gusti semplici che ti riportano un po’ indietro nel tempo e per fare questo abbiamo scelto la fragola… da sempre amarcord mio per eccellenza dato che racchiude in sè tutto il senso delle cose belle, venendo dalle radici agricole essendo cresciuta con mio fratello sossio tra quei profumi e sapori, la genuinità e l’abbiamo unita al primo sapore che riconosciamo del latte e così abbiamo scelto l’eccellenza aversana, il latte fresco di bufala così come ad omaggiare questa città che ci ha adottati… non potete perdervi questo tuffo nel passato!

Tre aggettivi per descrivere il vostro gelato? Perché il nome orso bianco?
Buono, naturale, unico. Dietro il nome “orso bianco” c’è la storia di una vita, anzi di più vita. Il nome può sembrare a prima vista banale, ma non è così…

Massmedia Comunicazione

Moda, glam, star ed eccellenze con il Party Pink Life Magazine Summer Edition – One Fashion Night.

Pink Life Party Linda e AttanasioAnche quest’anno parte il tanto atteso Pink Life Magazine Party,dress code ideato da Linda Suarez,direttore responsabile Pink Life che si propone in una veste grafica completamente rinnovata e accattivante,e con un mood che sfida la crisi in cui,ormai da tempo,è caduto il mondo della carta stampata. Coinvolti anche per questa edizione nuovi store di prestigio e brand moda che ormai compaiono nella storia più importante del Made in Italy. Uno straordinario scenario per questo eccellentissimo evento condotto dal celebre Gaetano Gaudiero,showman e presentatore eventi,scelta come location l’atmosfera lolf dell’Hbtoo in via Coroglio. Nunzio e Giuseppe Pink Life 2017In scena in passerella prestigiosi brand di livello nazionale,tra i tanti in scena le collezioni elegantissime di Danaise,i raffinatissimi capi di Mara Carol presentati da A.Pierro,le creazioni del brand Albano,accessori e preziosissime scarpe presentate in passerella su di un piatto d’argento,gli elegantissimi abiti di Camilla Milano,i capi casual di Qbr,le superbe creazioni di Allure by M.Barbieri,le accattivanti e raffinatissime creazioni di JheyRoger by Gennaro Prato e le creazioni di Simone D’Angelo. Una fusione di arte e moda che ha reso il party esclusivissimo in tutto. Una serata blindata all’Hbtoo per l’arrivo di star internazionali dalle voci brillanti,tantissimi gli stilisti e le agenzie di moda presenti,tanti i giornalisti,gli imprenditori del settore,i modelli,le modelle,i blogger e gli amici di Linda. Presenti come sempre G.Attanasio e C.Prato,  rispettivamente direttore artistico e direttore commerciale Pink Life Magazine che hanno dato un grandissimo contributo al party riuscitissimo. In prima linea tra gli ospiti lo stilista Bruno Caruso,Franco Lobefalo,agente spettacolo,G.Cossentino,massmedia agency,I.Iannuzzi,C.Letizia,G.Ananfora,A.De Ceglie,G.Lillio,A.Sanchez,blogger e re del gossip,M.Costabile,M.Vicedomini,E.Gatta,V.Castaldo,A.Capasso,D.Paura,M.Cecere,B.Imbembo,Kilesa bags,A.Acanfora giornalista e caporedattrice Corriere News,R.Huober,2r communication,P.Bellaiuto,Freestyle agency,A.Narciso,M.Foi e A Simonelli,make-up artist,R.Fusco,modella,A.Semenkova,Miss Continental, Giuseppe Cossentino e Nunzio Bellino, il giornalista e direttore di Rete News Lorenzo Crea e tanti altri. Una serata eccellente che si è conclusa con con ricchissimo buffet offerto agli ospiti,tanta buona musica dance al piano inferiore,fiumi di champagne e le riprese di G.De Somma,emittente Capri Events e del barone D.Ponticiello,concludono alla grande questo favolosissimo fashion party…