Archivio mensile:febbraio 2018

Il personal trainer Daniele Esposito riceve il Premio Creative Marketing, training techniques & management

SAMSUNG CSC 

“Sii la versione migliore di te stesso”:

Il personal trainer Daniele Esposito riceve il Premio Creative Marketing, training techniques & management

 

Una vita dedicata allo sport e alla voglia di riscattarsi, questi gli elementi cardini del percorso di Daniele Esposito, Personal Trainer Professionista specializzato in dimagrimento veloce, titolare delle Galactica Palestre® e creatore de Il metodo®.

Il 22 febbraio riceverà il premio “Creative Marketing, training techniques & management” presso il “ 19° Expo and International congres for fitness, wellness & aquatic clubs” durante il Forum Club di Bologna, l’evento italiano dedicato al settore fitness, wellness e aquatics, articolato in una tre giorni di Congresso ed Expo internazionali.

Classe 1983, Daniele Esposito nasce a Napoli, sin dall’adolescenza nutre una notevole attitudine allo sport, praticando dapprima le arti marziali del Taekwondo, poi il nuoto e l’atletica, accompagnati dalle prime sedute in palestra. Opera nel settore dal 2004 con una mission precisa: “Aiutare le persone a dimagrire e acquisire uno stile di vita sano e vincente”.

 

Nel 2006 continua la sua passione per lo sport, e decide di aprire una catena di palestre tutta sua, le Galactica Palestre, centri fitness specializzati sull’allenamento personalizzato, dove il cliente non è un semplice numero, ma il punto d’interesse di tutto lo staff.

 

Nel febbraio del 2016 dopo accurati studi e specializzazioni crea e fonda “il Metodo” il primo centro personal training specializzato in dimagrimento. Diventa “l’esperto in dimagrimento” e acquisisce una straordinaria capacità di motivare le persone a raggiungere il proprio obiettivo fisico.

 

Cos’è il Metodo Daniele Esposito

 

Il metodo è uno stile di vita, è il prodotto di una simbiosi tra alimentazione e allenamento, nasce dall’unione di tecnica, studio e perseveranza. Acquisire i punti cardini di quello che sarà il tuo benessere fisico e mentale, proiettato nel tempo.

Imparare a gestire i pasti della giornata, imparare a capire cosa mangiare e quanto bere. Accettare che l’acqua è il macro-nutriente principale per il nostro benessere, è l’integratore per eccellenza, se si impara a scegliere quella giusta. Capire perché bisogna mangiare spesso per dimagrire, e non poco o nulla. Perché il cibo è la vera medicina.

Non solo un personal trainer, Daniele Esposito è autore di numerose pubblicazioni tra cui: “5 segreti per dimagrire e restare magri”, best seller con oltre 3000 copie vendute.

– Autore della guida “i 6 errori micidiali che ti faranno ingrassare solo guardando il cibo”

– Autore della guida su come scegliere la palestra giusta “Non mettere piede in nessuna palestra se prima non hai letto questa guida”

– Autore del programma DE-tox, “La guida segreta per iniziare a depurare il proprio corpo senza mille rinunce anche ti sembra una missione impossibile”.

-Autore del blog omonimo “www.danieleesposito.it” ricco di articoli e risorse gratuite per chiunque volesse iniziare ad allenarsi e sentirsi bene.

La sua Mission è portare “benessere e bellessere” attraverso il giusto movimento e una corretta educazione alimentare. Prima di insegnare come e cosa fare, egli stesso prova le strategie di allenamento su se stesso, per verificarne l’efficacia e la sicurezza.

Migliaia di persone grazie al metodo® hanno imparato a gestire al meglio la propria vita e a raggiungere risultati inaspettati non solo sotto l’aspetto della forma fisica, ma anche nel lavoro, in famiglia, in amore. Daniele Esposito, ha aiutato migliaia di persone a perdere peso in modo sensato e controllato. 30000 sono i chilogrammi che ha sommato finora con i suoi clienti. Trentamila i chili persi.

 

 

 

 

Annunci

Sanremo Fashion Music 2018, un evento che unisce moda e musica firmato Canio Loguercio condotto da Marco Senise

Marco Senise Sanremo Fashion MusicSanremo è ormai partito, e un grande evento si svolgerà proprio in questa settimana festivaliera nella bellissima città dei fiori.

SANREMO 2018 FASHION MUSIC sarà la nuova grande kermesse, che unirà musica e moda in passerella, a Sanremo, nel pomeriggio del 9 febbraio.

Alcuni stilisti uniranno le loro creazioni ad un grande spettacolo musicale.

In passerella ci saranno talenti emergenti come Erika Sarli, Chiara Vaccaro, Angela Sbrizzai, Federica Sabatino, Les Taties,Valentina Di Stasio, Arianna Laterza, e stilisti affermati come Rachele Ricca, Mauro Fiordiluna, Valentina Giura.

Ideatore e organizzatore dell’evento è Canio Loguercio con la sua CL Eventi, che sta allestendo un vero e proprio show di moda e musica. Canio Loguercio 2

A condurre questo appuntamento sarà Marco Senise, con la sua immancabile professionalità, e non più Veronica Maya, come precedentemente annunciato, bloccata da altri impegni sopraggiunti e improrogabili.

Special guest dell’evento sarà invece Sofia Di Chicco, che di bellezza se ne intende: è stata eletta nei mesi scorsi Miss Europe Continental Italy 2017.

A fare da cornice a SANREMO 2018 FASHION MUSIC proprio la meravigliosa cittadina ligure, che impreziosirà un appuntamento davvero da non perdere  come happening prestigioso nella attesissima settimana sanremese.

 

Blown Wind: il nuovo must italiano dello Street Style

Blown Wind.jpg

Un grande successo per la presentazione estiva dei due giovani fondatori del marchio Alessandro Solombrino ed Ezio Prato, tenutasi nella sera di domenica 4 febbraio, in virtù della loro presentazione estiva, hanno scelto uno dei locali di prima categoria della by Night partenopea: il Row Club.

Il Club sito in via Vito Fornari a Napoli, è gestito dai due giovani imprenditori Alessandro Lautiero e Raffaele Ferrigno e ha dato modo di ospitare al meglio i 300 invitati.

Un percorso esplosivo quello del marchio Blown Wind che si snoda sotto forma di una narrazione per immagini, passando dalla geniale intuizione dell’utilizzo degli animali come auto celebrazione e incoraggiamento di se stessi alla ricerca dell’estetica mai scontata.

Un marchio giovane, nato nel 2015, ma che fin da subito ha saputo imporsi dapprima nello scenario partenopeo, ed in seguito, in quello nazionale.

A supporto dell’evento, sono stati dopo la piacevole degustazione di vino, le deliziose portate di “tapas” di pizza de “La pizza è” accompagnati dal caffè Made in NaplesAmoy”.

Evento riuscito alla perfezione sotto tutti i punti di vista grazie alla coesione organizzazione/location (dovuti i ringraziamenti a Graziano Galderisi, Gianluca Avino e Genny Moccia ) ; alla selezione musicale durante di Fabiana Tarzia aka Mya , e per l’after Show da Christian Ciotola e Dj Jesa.

Eugenio Marzella: ” Il cinema? Un sogno diventato realtà!” L’intervista

Eugenio Marzella.jpgDa Cinemafiction alle sale con San Valentino stories , Eugenio Marzella

Eugenio , quando hai deciso di fare l’attore ?

In verità non c’è stato un momento preciso,  è stata come una magia , una forza che sentivo dentro fin da quando ero bambino, anche se non riuscivo a capire fino in fondo che cosa fosse finché non mi posi la prima vera domanda che ha innescato una reazione a catena , ovvero: “ma quello che sto vedendo in tv in questo momento è reale ?” Subito a seguire altre mille domande hanno affollato la mia testa e hanno cambiato totalmente il mio modo di vedere i film . Da qui in poi posso dire finalmente di aver capito cosa volevo realmente fare “da grande”.

Come hai cominciato ?

Dopo essermi diplomato all’Accademia del teatro Totò , i miei obiettivi e le mie domande non si sono mai fermati in , dalla curiosità e dalla voglia di imparare sempre di più ma soprattutto di scoprire la reale differenza tra cinema e teatro . Sono arrivato a CinemaFiction tramite alcuni amici che erano già iscritti a questa professionale scuola di cinema diretta da Armando Ciotola e Antonio Acampora che sono due persone , oltre che professionalmente molto preparate , anche sempre disponibili in tutto . È proprio grazie a questa scuola che ho potuto dare finalmente risposta a queste mie “nuove domande”.

Quanto ti è servita Cinemafiction per realizzare i tuoi sogni e per la tua preparazione ?

Valutando in una scala da uno a dieci posso finalmente dire 11 . Scherzi a parte , questa scuola mi è stata veramente di grande aiuto perché oltre a farmi conoscere i segreti di questo meraviglioso mestiere , è stata anche in grado di mettermi in contatto diretto con i primi veri provini , di conoscere diversi casting director come Marita D’Elia , Davide Zurolo , Sara Casani e tanti altri e portarmi a comprendere quante gioie ma soprattutto quante delusioni questo mestiere comporta e che solo la vera passione e la completa dedizione ad esso porti prima o poi a piccoli ma sempre importanti risultati.

Chi ti senti di ringraziare ?

A questa domanda risponderò in maniera molto diretta , perché il mio ringraziamento va a quelle persone che nei miei momenti di sconforto totale e di grandi delusioni hanno sempre continuato a credere in me e sostenermi in ogni modo soprattutto quando io stesso non ci credevo più . Sono state in grado di cambiare la mia visione di vedere il mondo mostrandomi sempre un bicchiere mezzo pieno e non più mezzo vuoto.

I tuoi sogni e i tuoi obiettivi per il futuro ?

Come tutti sappiamo i sogni servono a portare felicità e speranza nella vita di ogni uomo . Chi da piccolo non ha mai sognato di diventare un astronauta , un calciatore , un pilota o un attore ? Il bello è che il mio sogno lo sto già vivendo ad occhi aperti . Il mio obiettivo è sempre stato quello di confrontarmi e saper ascoltare tutti . Dico questo perché saranno proprio questi miei ideali a farmi proseguire nel lavoro che amo portandomi (si spera) un giorno a saper trasmettere ad un pubblico che sia a casa davanti ad una tv o in una platea di un teatro , delle emozioni forti che siano capaci di far sorridere o anche semplicemente emozionare.

La tua famiglia ti ha appoggiato ?

Questa è una bella domanda, perché la mia famiglia ha sempre creduto in me e in tutte le mie convinzioni , anche quando da piccolo fantasticavo col dire di voler diventare un supereroe . Sta di fatto che dal primo momento che ho espresso il desiderio di voler intraprendere questo viaggio, loro non hanno minimamente esitato ad incoraggiarmi e sinceramente non avrei mai potuto sperare di meglio.

Qual è stato il tuo vero inizio ?

Il tutto iniziato su di un palco di un teatro all’interno di una chiesa con una compagnia amatoriale all’età di 8 anni . A seguire ovviamente ci sono state molte altre esperienze , ma la più significativa c’è stata a gennaio 2017 con l’inizio delle riprese della terza stagione di “Gomorra la serie” dove ho interpretato uno dei talebani del clan di Enzo sangue blu nel ruolo di Eliuccio . Qui ho avuto l’opportunità di conoscere persone meravigliose , dal cast alla troupe . Dopodiché tra altri mesi di inattività e provini mi sono iscritto anche al nuovo teatro Sanita’  dove tutt’ora studio (perché come diceva Eduardo: “non si finisce mai di imparare”) gestito dal grande Mario Gerardi , dove fin da subito sono stato accolto come uno che faceva già parte di questa famiglia da svariati anni . Con loro ho già avuto l’opportunità di lavorare in uno spettacolo che ha anche partecipato al Napoli Teatro Festival ,. Nel mese di ottobre poi ho avuto l’opportunità di partecipare grazie a CinemaFiction a nuovi provini per “un film di Alessandro Siani” , gestiti da Marita D’Elia . Ho provato e riprovato con svariati call back , fino a quando non ricevo la notizia all’ultimo provino da Alessandro Siani in persona . Finalmente ce l’avevo fatta , ero entrato a far parte del cast.. era arrivato “San Valentino Stories”.

Teatro cinema e tv . Cosa preferisci ?

In realtà non ho preferenze perché penso che l’attore in generale debba essere pronto a qualunque tipo di situazione che sia su un palco di un teatro o davanti ad una macchina da presa. Certo il cinema e la televisione offrono un’immediata e vasta visibilità, mentre il teatro dalla sua ha il contatto diretto con il pubblico che può donare anche dopo tantissime repliche sempre un’emozione forte e indescrivibile. Quindi è talmente difficile rispondere a questa domanda, perché è come se ci si venisse chiesto: “perché viviamo?”

Parliamo del film di Siani…

San Valentino Stories è un progetto nato da un’idea di Alessandro Siani prodotto dalla Run film e Rai Cinema con tre registi eccezionali, ovvero Antonio Guerriero, Emanuele Palamara e Gennaro Scarpato in uscita al cinema Dal 14 febbraio.  La data infatti non è stata scelta a caso perché il film è composto da tre storie d’amore differenti legate dalla leggenda in base alla quale si dice che Cupido sia nato a Napoli. La storia della quale faccio parte è stata girata in un luogo inedito per una classica storia d’amore dove il tutto è quindi avvolto da un alone di mistero e forse mescolato con una sana dose di risate e un po’ d’azione che non guasta mai.. chissà! Vi suggerisco quindi di venirlo a scoprire al cinema garantendo ai gentili lettori che non rimarranno sicuramente delusi. Nella storia di cui faccio parte ho avuto la possibilità di lavorare con un cast eccezionale con il quale ho condiviso tantissime emozioni che non sono terminate con la fine delle riprese ma continuano nella realtà in una splendida e sincera amicizia con persone professionali come Giovanni buselli, Noemi Sales, Michele Ferrantino, Pio Luigi Piscicelli, Antonio Orefice, Nando Piccirillo e altri bravissimi attori come il grande Massimiliano Rossi e il mitico Alan De luca. Il cast delle altre storie e invece formato da altrettanti bravissimi attori che sono Pasquale Palma, Denise Capezza e Gigi e Ross.  Voglio fare una menzione sincera e speciale per il regista, l’amico Emanuele Palamara che mi ha non solo diretto durante le scene ma soprattutto mi ha aiutato ad esprimere al meglio me stesso aiutandomi e supportandomi durante ogni fase di lavorazione e se il mio personaggio avrà un riscontro da parte del pubblico sarà soprattutto grazie alle piccole sfumature volute da lui.

Ti sei divertito sul set ?

Ovviamente la vita sul set è sempre emozionante e ricca di sorprese e  posso dire che a volte lo scherzare fra di noi c’è stato di grande aiuto perché invertendoci di ruolo per gioco abbiamo compreso meglio come interpretare i nostri personaggi vedendo il tutto “dall’esterno o dagli occhi di un altro ruolo” e come sia stato poi più facile girare scene anche abbastanza complesse. Soprattutto è stato bello affrontare in allegria una rigorosa dieta che mi ha costretto a perdere più kg in soli 10 giorni. Pasti che assumevo sotto la stretta supervisione del grande regista e amico Emanuele Palamara coadiuvato in questa stretta morsa da Alessandro Siani.

Raccontaci qualcosa di te fuori dal set …

amo andare al cinema con la mia fidanzata che appoggia questa mia grande passione da sempre, perché guardare sia al cinema che a casa in TV i film di ogni genere è sempre come vivere nuove esperienze e situazioni in ogni minimo particolare di qualsiasi personaggio. È quasi come svolgere dei compiti a casa come quando andavo a scuola. Prima e durante questo nuovo viaggio ho praticato anche svariati sport anche a livello agonistico con diversi risultati come ad esempio basket, judo, nuoto, pallavolo ma come svago principale mi piace immergermi nel mondo dei videogames.

Pietro Del Vaglio, l’elegante interior designer di livello internazionale

740A9300r.jpgPIETRO DEL VAGLIO è più di un interior designer , è un grande appassionato che mette gusto, talento, passione nel suo lavoro realizzando veri e propri capolavori in giro per il mondo. PIETRO DEL VAGLIO è uno Studio di Progettazione con sedi a Firenze e Monte di Procida, e si occupa di architettura d’interni e design. Le creazioni targate Pietro  Del Vaglio hanno la caratteristica di saper adattarsi al luogo, alla richiesta del cliente, all’originalità delle scelte delle creazioni, dei colori, delle linee. Dopo una lunga gavetta, PIETRO DEL VAGLIO si è imposto con i suoi lavori assolutamente unici. Le sue innate capacità vengono riconosciute in breve tempo. E anche l’estero si accorge di lui. La sua prima creazione, nel 1995, verrà esposta a Chicago nel museo di Architettura e Design  in occasione  di una mostra dedicata alle 25 sedute più interessanti degli ultimi 25 anni alla quale partecipano, tra gli altri Philip Stark ed Enrico Tonucci. In seguito le sue opere sono esposte in occasione  delle aperture di Show Room in Europa, negli Stati Uniti ,Giappone e a Mosca. Ma la sua attività di progettista d’interni continua parallelamente a quella di designer con il suo nuovo studio di Firenze dove si trasferisce a metà degli anni Novanta e nel quale nascono disegni e progetti per numerosi clienti tra cui anche noti personaggi dello spettacolo, come Anna Falchi, con soluzioni innovative e artistiche nei suoi progetti. Molto proficua è l’attività di progettista d’interni. Dal 2005 realizza negli Stati Uniti una serie di ristoranti e residenze private,e nel 2006 la casa editrice Masso delle Fate pubblica un volume Abitare le Emozioni, che raccoglie i lavori di quegli anni.  Dal 2011 ad oggi continua a dedicarsi a progetti sempre più impegnativi , sia in Italia che all’estero, ricevendo sempre consensi dalla stampa del settore, Anche Ad Germania si interessa ai suoi progetti pubblicando Ad Aprile 2013 una residenza realizzata a Pozzuoli. A novembre 2014 nel numero celebrativo 400 di AD Pietro del Vaglio viene inserito tra i migliori 13 interior designer che meglio interpretano le nuove tendenze dell’abitare, ricevendo così la definizione di poeta dell’abitare . Attualmente le sue Progettazioni di residenze continuano sul territorio italiano ed estero e vive ed opera  fra Firenze e Napoli.Numerose le residenze che hanno attirato l’attenzione della stampa del settore in primis la prestigiosa Architectural Digest , che pubblica nel Luglio 2015 la splendida villa di Capri e nel Luglio 2017 un’altra importante villa all’isola d’Elba. Molto attento al tema dell’accoglienza insieme con Michele Schiano Moriello stanno realizzando molti ristoranti e boutique Hotel di successo. Gli elementi presenti alla base della sua progettazione sono le Cromie della sua terra d’origine , col partire dalla storia per restituire un progetto con una dimensione contemporanea, e trovare il giusto compromesso tra le esigenze del cliente e la sua creatività.

La grande stagione del teatro Lendi, targato Francesco Scarano

Teatro Lendi 2.jpg

 

LA GRANDE STAGIONE DEL TEATRO LENDI DI FRANCESCO SCARANO E TANTE INIZIATIVE

La stagione teatrale  del Teatro Lendi di Sant’Arpino si chiuderà proprio con lo spettacolo di Gino Rivieccio e Sandra Milo,  “Mamma ieri mi sposo”. <<Il teatro che da qualche anno gestisco con grande passione e affetto non è tanto una attività commerciale. Chi gestisce una attività tratrale non può pensarla in maniera commerciale, poiché una stagione teatrale si fa soprattutto con la passione e con l’amore. Per il cast di questa produzione,  ci tengo a sottolineare che Ettore Massa fa parte del nostro staff con tante iniziative >> racconta Francesco Scarano.

 Uno dei progetti futuri è proprio quello di organizzare, dopo il grande successo di Teatriamo che è la scuola di recitazione diretta da Giacomo Rizzo, dove gli iscritti hanno avuto nozioni fondamentalmente sul teatro classico napoletano,  un nuovo biennio in cui si vuole offrire la possibilità di una scuola di recitazione più moderna. Quindi dopo la validissima ed ottima esperienza col maestro Rizzo, partirà un nuovo progetto con l’attore Ettore Massa.

La stagione teatrale del teatro Lendi è stellare e vede spettacoli come Calendargirl con Angela Finocchiaro,  Gigi Finizio in concerto che è uno spettacolo fuori abbonamento e poi ci sarà l’operetta la Vedova allegra a cavallo tra febbraio e marzo. Non mancheranno poi Raoul Bova e Chiara Francini con lo spettacolo Due. <<Ad aprile chiuderemo la stagione con due spettacoli comici, appunto Mamma, ieri mi sposo! che va dall’11 al 13 aprile e poi lo spettacolo che chiuderà il cartellone è quello di Lucio Pierro, con Ernesto Lama, Davide Marotta, Rosaria De Cicco, Massino Carrino, Yulia Mayachuck che è TFR. E già stiamo lavorando per la stagione prossima che ovviamente sarà sempre di livello pari a quella precedente>> conclude Scarano.

Al via “Miss Europe Continental 2018

CastingCall DubaiRiparte Miss Europe Continental 2018.
La nuova attesa edizione, dopo il grande successo a Napoli, è ormai ai nastri di partenza.
La macchina organizzativa, formata dallo staff storico e dagli agenti italiani e internazionali, lavora alacremente per un appuntamento che si rinnova.
La kermesse di moda, bellezza e talento, molto più di un concorso di bellezza, bensì un vero grande contest internazionale e un prestigioso brand riconosciuto ben oltre i confini dello Stivale, è stata ideata da Alberto Cerqua.
Il giovane patron napoletano non si è fermato neanche un attimo, e annuncia la nuova edizione con la finalissima prevista per il prossimo autunno.
E così Miss Europe Continental 2018  riparte con i suoi casting nazionali, sparsi nelle varie regioni italiane, e le iscrizioni sono già aperte da settimane per realizzare il sogno di tante ragazze, destinate a calcare la passerella delle Olimpiadi della Bellezza.
E fuori dall’Italia, è già stato annunciato un casting call che si terrà a Dubai.
<<Il segreto di Miss Europe Continental è non fermarsi mai e puntare in alto, per migliorare. Dopo il grande spettacolo dell’ultima edizione, proveremo a fare ancora di più, per la grande finale. Siamo al lavoro per questo, con grande entusiasmo>> dichiara Cerqua, soddisfatto ed emozionato

Fabio Massimo Bonini, tra i protagonisti di ” UMA”, pellicola internazionale

Fabio Massimo Bonini 2.JPGFabio Massimo Bonini, attore e imprenditore di successo, ha conosciuto la grande popolarità con la soap opera di Canale 5 Vivere ed oggi vive a Miami ed è titolare della Cascina Balsamico Bonini a Modena dove produce un’eccezionale aceto tradizionale balsamico presente su molte tavole italiane e continua la sua carriera tra tv, teatro e cinema costellata di successi e grandi progetti. Infatti è tra i protagonisti di “ UMA” una grande pellicola internazionale, diretta dal regista venezuelano Alain Maiki. Una trama particolare ricca di suspance e colpi di scena che ha conquistato già molti festival nel mondo, come il Burbank Film Festival Los Angeles Miglior Film Straniero, il Georgia Latino Film Festival USA Miglior Film Straniero, Miglior Regista, Miglior attrice protagonista, il Milano International Film Festival 4 Nominations, Montecarlo Film Festival Miglior Film,Goa International Film Festival India Premio Cinema Dal Mondo, World Cinema Milano Festival Best Actress, Best Supporting Actess Best Director. La storia della pellicola, un vero e proprio dramma romantico affronta la questione della vita delle persone in stato di coma, e Bonini interpreta uno scienziato italiano che studia l’argomento. Una sceneggiatura originale, insomma, impreziosita dall’impronta registica di Maiki, venezuelano d’orgine ma statunitense d’adozione, giovane filmaker già affermato nel mondo del videoclip musicale e della pubblicità, al suo secondo lavoro per il grande schermo. Oltre il regista, ed il film, il cast è tutto internazionale, tanti gli attori che hanno preso parte a questo progetto vincente che sta girando il mondo conquistando lustro e titoli importanti, tra i nomi degli attori figurano Alexandra Braun, Orlando Delgado, Pedro Medina, Henry Zakka, Natalia Denegri, William Goite, Ana Turpin, conosciutissima in Italia per essere stata una delle protagoniste della soap opera iberica “ Cuore Ribelle”. Un grande momento per Fabio Massimo Bonini, quindi, che dopo essere stato alla corte di Woody Allen, continua con grande successo il suo percorso cinematografico alla conquista sempre di vette più alte ed importanti!
image004