Archivi categoria: Libri

Tour internazionale per i ” 5 segreti per dimagrire e restare magri” il best seller del personal trainer Daniele Esposito

daniele esposito tour americano Il metodo (6)

Tour internazionale per il best seller

“5 segreti per dimagrire e restare magri” del Pt Daniele Esposito

Un successo straordinario quello del best seller “5 segreti per dimagrire e restare magri” la guida con migliaia di copie venute, ideata dal Personal Trainer Daniele Esposito, specializzato in dimagrimento veloce e fondatore de “Il Metodo” impegnato il mese scorso in un tour internazionale per presentare e consegnare il suo libro tradotto anche in lingua inglese, ai massimi esponenti ed influencer del fitness mondiale.

Un percorso iniziato in California, patria del sogno americano, con prima tappa a Los Angeles dove Daniele Esposito, ha consegnato di persona il libro a Arnold Schwarzenegger, uno dei suoi idoli, che purtroppo non ha potuto riceverlo di persona per una recente operazione al cuore, ma le sue guardie del corpo hanno ringraziato e ritirato il libro a nome suo, per poi recarsi a Santa Monica e San Francisco, per ultimare le riprese cinematografiche della sua nuova miniserie web sul fitness americano.

Tappa finale del tour, con ritorno in Europa, precisamente a Kölna (Colonia) in Germania, presso la FIBO, la più grande kermesse dedicata al fitness, al benessere e alla sana alimentazione. Una manifestazione che racchiude sotto lo stesso tetto le maggiori aziende dell’universo wellness e raduna 150.000 visitatori tra allenatori, sportivi, cultori del fisico, fisioterapisti, scuole e associazioni di categoria, dove Daniele Esposito è stato accompagnato e intervistato dal giornalista e anchorman Massimo Lucidi.

Durante la fiera ha incontrato notevoli personaggi di rilievo del mondo del fitness, a cui ha consegnato il suo libro, tra cui la pt Michelle Lewin con 13 milioni di followers su instagram, il personal trainer Simeon Panda, il pt e influencer Ulisses, con 5 milioni di followers su Instagram, il super pt canadese Tavi Castro e il pt e modello belga Erko Jun.

Con la guida “5 segreti per dimagrire e restare magri”, l’autore allarga ancora di più la visuale sulla scienza dell’alimentazione, una delle discipline più controverse e maggiormente soggette all’evoluzione delle conoscenze, cercando di coniugare teoria e pratica, nella consapevolezza che l’una non può esistere senza l’altra. L’alimentazione, se associata all’attività fisica, ci consente di “plasmare” il nostro corpo, indirizzandolo verso la tonificazione, il dimagrimento, la massima efficienza e la salute.

In Italia sono davvero pochi quelli che forniscono una cultura del fitness, e per questa ragione spesso viene fornito un messaggio sbagliato sul suo utilizzo, ovvero quello di una serie di esercizi, magari coadiuvati dall’impiego di determinati attrezzi, per mettersi in forma generalmente solo

per affrontare la prova costume con maggiore serenità, o perdere i chilogrammi in eccesso in maniera veloce, per poi riprenderne di più.

Bisogna comprendere che il fitness deve rientrare in un vero e proprio “stile di vita” – ha dichiarato Daniele Esposito – non solo perché garantisce il miglioramento della salute, ma anche e soprattutto perché porta anche ad un benessere psicologico. Da anni mi batto per far sì che le persone che si rivolgono a me e alla mia filosofia, raggiungano non solo traguardi di benessere fisico, perdendo peso, ma anche importanti risultati in ambito lavorativo, sociale e familiare. Nel libro si parla di semplici consigli alimentari, ma soprattutto di “movimento”, lo preferisco alla parola allenamento. Ed é proprio questa la mission di “5 Segreti per dimagrire e restare magri”– ha aggiunto Esposito- ovvero, aiutare le persone a trovare il proprio stile e la propria dimensione nell’ambito del mondo del fitness, sia per quanto riguarda il tipo di disciplina sportiva più adatta (alle esigenze personali, eventuali patologie preesistenti, età e stato fisico) sia per trovare e acquisire un personalizzato regime alimentare salutare.

Un libro dal linguaggio semplice e scorrevole, si conferma un manuale adatto a tutti, da chi si approccia all’argomento per la prima volta e necessita di informazioni chiare ed esaustive, allo sportivo amatoriale attento alle ultime novità in materia, al professionista in cerca di nuovi stimoli o che vuole confrontarsi con nuove e vecchie tendenze di questo affascinante mondo “Healthy” in continua evoluzione. Il libro è acquistabile su www.trasformailtuocorpo.it e su www.danieleesposito.it

Annunci

Elisangela Annunziato, lancia il libro ” “La Formichina Jo” al Salone del Libro di Torino

Elisangela Annunziato nuova

La fervida fantasia di Elisangela Annunziato, giornalista pubblicista e scrittrice di grande talento, non si ferma, anzi viaggia e inventa storie davvero ricche di personaggi nel quale tutti noi possiamo immedesimarci.
Come nel suo ultimo libro, “ La formichina Jo”, alquanto originale e diretto soprattutto al mondo dei più piccoli e perché no anche per i grandi che vogliono ritornare un po’ bambini.
È la storia di una graziosa formichina di nome Jo che vorrebbe realizzare il suo sogno: volare! Quando oramai perde tutte le speranze vede il suo desiderio realizzarsi.
Edito da La Rondine Edizioni uscirà a Maggio e sarà presente al salone del libro di Torino.
Le Illustrazioni sono di Antonio Spadaro.
“È un libro nato diversi anni fa. Quando ero una stagista e portavo con me una valigetta ricca di sogni”, dichiara l’autrice Elisangela Annunziato.

” IL VENTO TORNA SEMPRE” il nuovo libro di Mariano Ciarletta.

Il vento torna sempreUn nuovo libro per il poeta e scrittore Mariano Ciarletta dal titolo” Il Vento torna sempre”. La prefazione è a cura di Rita Pacilio.

In questo nuovo lavoro il vento è il protagonista principale, incarnato in un pianto segreto, in un chiarore evocativo, avvolgente.  Questo libro si divide in  due sezioni, poesie e aforismi.   Invitiamo tutti a leggere questo fantastico e suggestivo libro e vi lasciamo alla prefazione di Rita Pacilio, che racchiude tutto il mondo interiore e fantastico di Ciarletta che è davvero uno scrittore e poeta  d’elite, dall’animo nobile e sensibile.

 

LA PREFAZIONE DI RITA PACILIO

Il vento è l’elemento dominante: ora incarnato nella vibrazione del pianto segreto, ora nel riflesso del chiarore evocativo, audace e avvolgente. Il libro è diviso in due sezioni: poesie e aforismi. Nella prima parte gli effetti ritmici del verso si intrecciano a quelli emotivo/sensoriali in cui la sintesi si identifica con il sentimento della fragilità. Nella seconda parte gli aforismi si fanno carico di asserzioni che fotografano impressioni e nervature registrando o profetizzando il declino della permanenza. Ogni circuito vitale, così come i sentimenti, è pervaso da un equilibrio instabile e continuamente sottoposto al movimento naturale dell’aria. Mariano Ciarletta costruisce il significato poetico attraverso schemi sintattici di facile lettura perché diretti, immediati gettando fili armonici tra l’esperienza surreale e l’accettazione della grezza realtà di ogni giorno. Il campo di ricerca, infatti, è il sentire e il vivere pienamente ciò che è compiuto e che, naturalmente, scompare tra una folata di vento e la resistenza della memoria.

Mariano Ciarletta FotoMARIANO CIARLETTA  è un giovane scrittore e poeta campano. Dal 2014 al 2016 pubblica tre racconti noir incentrati sul tema della possessione demoniaca (rami nel buio, ai bordi dell’abisso e the necklace). Parallelamente alla narrativa, Ciarletta coltiva anche la passione per il genere poetico pubblicando la foresta delle rose scarlatte (Plectica), tra miti e silenzi (Aracne editrice), Iridi (paguro edizioni) e come radice, anno 2017, (paguro edizioni). La poesia porta Ciarletta a classificarsi in svariati premi letterari come il premio Carmine Manzi (Accademia di Paestum), il premio siciliano Parnaso, Angelo la Vecchia, il premio campano Madonna dell’Arco, e il gran premio della poesia di Sestriere. 

 

Al via il tour di presentazioni del libro ” Le Chiavi della Comunicazione” di Vincenzo D’Amato, prima tappa Mondadori Store di Agropoli!

Vincenzo D'AmatoVincenzo D’Amato presenta “Le chiavi della comunicazione” Un autentico tour di presentazioni per l’opera di Vincenzo D’Amato, “Le chiavi della comunicazione”. Il libro, venerdì 24 novembre, a partire dalle ore 18, verrà illustrato nella tappa di Agropoli presso la libreria Mondadori, in piazza Vittorio Veneto, 16. I suoi contenuti narrano di una comunicazione adeguata a raggiungere svariati obiettivi di vita quotidiana. E’ innegabile che comunicando nel modo esatto si hanno maggiori probabilità di centrare traguardi positivi, così l’autore mette al servizio di quanti lo leggeranno tutto il suo sapere. Vincenzo D’Amato, infatti, è psicologo, ipnotista, coordinatore del sindacato Sinape, formatore, nonché iscritto al Clemm-Cfp di Agropoli, pertanto con il libro “Le chiavi della comunicazione” ha voluto realizzare un manuale guida di semplice lettura ma principalmente di facile applicabilità. Chi consulta l’opera avrà modo di migliorare sia nell’ambito professionale, affinando tecniche di vendite ed altro, sia nella vita privata, giacché i contenuti sono rivolti a chiunque, dalla casalinga ai professionisti di successo. Durante la serata, dunque, si parlerà di una comunicazione totale, ovvero verbale e non verbale, sino ad andare nel profondo dell’inconscio. Proprio così. Il dottor Vincenzo D’Amato eseguirà anche test live di ipnosi, esercizi pratici per far conoscere meglio l’argomento. Non mancheranno dimostrazioni di qualsiasi genere, a partire da quella da spettacolo, fino a trattare l’aspetto meramente scientifico: mostrerà l’ipnosi analgesica, addormentando una parte del corpo, magari di un braccio dove vi metterà della cera scottante, senza provocare alcun dolore fisico al soggetto. Ma non è tutto, in programma diversi suggerimenti che non anticipiamo e vi rinnoviamo l’invito a partecipare dalle ore 18 di venerdì presso la libreria Mondadori.

” Donna Giudizia”, la passionalità di Guia Jelo in un libro tutto da leggere!

Donna GiudiziaGiovedì 4 maggio, alle ore 18:00, presso la sala eventi de la Feltrinelli di Catania, si terrà la presentazione dell’opera prima di Guia Jelo, Donna Giudizia – jelodicoaguia, Algra Editore (2017). Con l’Autrice dialogherà Maria Rosaria Gianni, Capo redattore del Tg1 Cultura. Leggeranno alcuni brani tratti dal libro gli attori (in ordine alfabetico) Debora Bernardi, Mario Opinato e Lucia Sardo. Interverranno, inoltre, i prediletti allievi della Jelo, Francesco Fichera e Gabriele Rametta.

Guia Jelo, fra i suoi tanti volti di attrice e artista, ora anche autrice sui generis di un libro contenente le tante lettere indirizzate alla rubrica di successo jelodicoaguia (tenuta su “Sicilia in Rosa”, il magazine femminile del quotidiano “La Sicilia”), e le sue intense e a volte bizzarre risposte. Un “libruccio”, come ama definirlo teneramente e pudicamente lei, ricco di singolari neologismi, come lo stesso titolo Donna Giudizia. Un coraggioso “revival” della famosa rubrica La posta del cuore di Donna Letizia degli anni ’60 e ’70, passionale… avvincente e simpatico, che potrebbe anche accompagnare le vostre letture estive, sotto l’ombrellone, davanti all’adorato mare, con le mani ancora unte di abbronzante e crema protettiva.
«Terra e fuoco i suoi elementi, àncora e scintille, guizzo animale e umanità profonda. […] Fragile la Guia donna, piena di mille insicurezze, ancora alla ricerca di risposte, curiosa, come dice di sé nel libro “mi evolvo rimanendo bambina” […] Donna Giudizia è lo scrigno che racchiude i tesori di Guia, le risposte date nel tempo in questa sorta di posta del cuore e dei sentimenti ai suoi lettori, anime peregrine alla ricerca di facili verità e soluzioni […] Il suo innato umorismo, la sua intelligente ironia le danno la sapienza (sì proprio la sapienza, dunque Donna Giudizia in quanto giudiziosa senza giudicare!) di giocare con i suoi consigli e immeritatamente di considerarli “consigli da cortile” paragonati ai consigli “da salotto” di Colette Rosselli mentore e ispiratrice». (Dalla Prefazione di Maria Rosaria Gianni)
Guia Jelo, nata Guglielmina Francesca Maria Jelo di Lentini (Catania, 1952), Cavaliere della Repubblica Italiana dal 2015, è un’attrice siciliana di forte temperamento. Passionale, inquieta anche nella vita, sa donare ai suoi personaggi una grande umanità che le appartiene nella sua natura di artista e di donna di grande cuore, seppure bizzarra e particolare. Amata e popolare soprattutto nella sua Sicilia, si è affermata in campo nazionale in teatro, cinema e televisione, con ruoli da protagonista, coprotagonista e antagonista. Si è formata al Teatro Stabile di Catania col maestro Giuseppe Di Martino e al Piccolo di Milano con Giorgio Strehler. Scoperta da Turi Ferro, si è diplomata nel 1974 alla scuola del Teatro Stabile di Catania, dove ha debuttato per la prima volta con Vita dei campi di Giovanni Verga nel ruolo di Nedda, per la regia di Lamberto Puggelli

BABY FACE e altre favole, il primo libro assoluto di Maria Patavia

mariapatavia-baby-faceScritto da  Francesco Sorge

BABY FACE

 

“C’era una volta nel Bosco Incantato

un vecchio Vento gentile da tutti amato

Per il mondo intero egli sempre viaggiava,

si sentiva a casa in ogni luogo che visitava.

Intorno al fuoco si faceva riunione

per ascoltare i suoi racconti con attenzione.

Di dame e cavalieri narrava l’amico Vento,

dei loro amori e spesso del tormento

che un nobile uomo è costretto a sopportare

quando della sua amata l’amore non vede ricambiare”.

E’ questo l’inizio della favola dal titolo “Il Vento racconta” che Maria Patavia, giovane artista di Lecce, ci narra e ci propone nel suo libro di favole “Baby Face e altre favole” edito da Cavinato Editore International.

E’ una raccolta di quindici favole scritte tutte in rima e dove la bravura dell’autrice viene fuori già dalle  prime “note”, che scorrono sul “ pentagramma della memoria” attinte dal mondo sotterraneo del bambino che è in sé, che gioca, si diverte e rende partecipi gli altri della gioia che si sta provando. Maria, con la complicità della sua gattina il cui nome è Baby Face, e a cui ha dedicato il suo libro,ci porta nel mondo dei piccoli, fatto di animali, veri e fantasiosi e situazioni in cui il mondo reale non è poi tanto distante da quello immaginario. Le rime hanno il vantaggio di rendere il racconto più leggero e più vicino al mondo dei bambini e quindi più facilmente comprensibile, veicolando comunque leggere e divertenti morali e non ultimo un preciso messaggio di rispetto per la Natura. Un giovane Unicorno,una Papera, un Furetto, una Rana, una Talpa , questi alcuni dei protagonisti delle favole che l’artista ci racconta e intorno a cui ruotano altri personaggi e situazioni che la fantasia di Maria ci regala, non solo con le sue parole, ma con illustrazioni, che al pari delle sue idee fluide e leggere, si fermano su un foglio a definire un segno grafico immediato e incisivo. Un connubio importante fra rima e disegno che in simbiosi portano il bambino sulle ali della fantasia e l’adulto catapultato in un mondo nostalgico.

E’ il tuo primo libro di favole?

Non solo, è il mio primo libro in assoluto che viene pubblicato, ho scelto di scrivere le fiabe perché mi sento molto vicina al mondo dei piccoli pur non avendo figli, diciamo che amo le favole perché non ho mai smesso di sognare.

Disegni ed illustrazioni hanno la stessa forza delle parole?

Come pittrice non posso che risponderti si, hanno la stessa forza delle parole, sopratutto  la loro unione diventa una grande forza creativa che dona sogni splendidi a chi legge.

Il contatto con gli animali rende più umani?

Il rapporto con gli animali rende migliori in tutti i sensi. Baby Face per me non è “il gatto di casa”, è in tutto e per tutto una figlia.

Progetti futuri?

Per quanto riguarda i progetti futuri sto scrivendo un nuovo libro, questa volta dedicato ad un pubblico adulto.

 

 

Link: https://www.amazon.it/Baby-Face-e-altre-favole-ebook/dp/B01NGYQTFG/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1483632814&sr=1-1&keywords=baby+face

Adriana Dell’Amico,in tour con il romanzo ” Nessuno è nato libero”

Adriana Dell'Amico.jpgAdriana Dell’Amico prosegue il suo tour per presentare a tutta la nazione il suo ultimo lavoro “Nessuno è nato libero”. “Un libro che nasce da esperienze vissute. Ho sempre vissuto, sin dall’infanzia, in una famiglia in cui l’amore di Dio e l’amore degli uomini per Dio è sempre stato vissuto come una sorta di necessità” spiega Adriana nel presentare il suo libro. Adriana, dopo aver presentato “Nessuno è nato libero” nella sua Campania ha iniziato il suo viaggio lungo tutto lo stivale, riscuotendo un notevole successo. “Le vendite stanno andando veramente bene, segno che il messaggio che ho voluto lanciare attraverso ciò che ho scritto è stato recepito e questo mi inorgoglisce”. Adriana è stata definita “la penna di Dio” anche se lei ama definirsi “l’umile penna di Dio”. Una passione nata sin da subito, da quando da piccoli si comincia ad ascoltare le favole. “La passione per la scrittura credo di averla sempre avuta; crescendo, mi sono avvicinata ad argomenti più delicati e interessanti, e intanto scrivevo. Mi è sempre piaciuto mettermi lì, in disparte, in compagnia di penna e foglio, e scrivere”. Non conosce sosta, intanto, la pubblicizzazione di quello che da più parti è stato definito come un libro che lascia una porta aperta nel cuore, un punto di domanda forte: Io amo, io sono amato, io sono libero, come fare per essere veramente ciò che sono? La risposta? Va ricercata in ognuno di noi, magari, leggendo e prendendo come spunto essenziale “Nessuno è nato libero” di Adriana Dell’Amico.

Quanti anni mi dai? arriva il nuovo libro di Barbara D’Urso

Barbara D'Urso libro.jpgBarbara D’Urso esce con un nuovo libro, , dal titolo “Quanti anni mi dai?” per Mondadori.

Barbara D’Urso è tornata in libreria con  la sua settima pubblicazione dal titolo “Quanti anni mi dai?“. La signora di  Domenica Live , ci regala altre perle di saggezza sulla bellezza.

Questo libro brillante e divertente, è  un vero e proprio manuale di bellezza . Infatti, tra le pagine tantissimi consigli concreti e ricette di bellezza e di benessere per piacersi e stare bene con se stessi.

Il libro è in tutte le librerie dal 10 maggio 2016.

In viaggio con Marco Addati cercando “La Strada Incantata”

Marco Addati e Frigiola

– Nella foto Marco Addati e Marilena  Frigiola

 

DI MARILENA FRIGIOLA

 

In viaggio con Marco Addati cercando “La Strada Incantata”
E si gira pagina. Come si fa con un libro, quando la vita ti mette davanti delle nuove occasioni e senti che sei pronto a tuffarti in un’avventura nuova, trascinando gli altri nel vortice.  Tornare bambini.  Si può.  La Strada Incantata.  Un viaggio d’introspezione. Perché anche i grandi, qualche volta, anche se non lo dicono, hanno bisogno di tornare piccoli, ricordando i tempi in cui un cartone animato, un fumetto, un manga, un giocattolo, una bolla di sapone, diventava il pretesto per staccarsi dalla realtà ed approdare sulle caravelle dei sogni…. “La strada Incantata” racconta proprio questo. Un rendez-vous nella lussureggiante Foresta Arcobaleno, dove vive Lilly, un elfo birichino, sempre in vena di scherzi e di bizzarrie, in cui è facile ravvisare il ritratto dei bambini di oggi, un po’ caciaroni a scuola, monelli a casa, con tanta voglia di disubbidire alle regole e mettersi in mostra. A seguito dell’ennesima marachella, Lilly, viene costretta a lasciare la Foresta e ad intraprendere un viaggio alla ricerca della Strada Incantata, l’unica in grado di trasformarlo in una creatura responsabile e meno egoista. Il cammino non si rivelerà facile. La Foresta è immensa, ricca di creature leggendarie, come il saggio Spirito dell’Albero, la sdentata e puzzolente Strega del Bosco, la principessa dei Corvi, dal piumaggio che di regale ha poco e nulla, Lo Spirito dei Sogni ed il Kokkavallo, l’animale buffo, con due calzettoni da notte al posto delle orecchie, unico esemplare della sua specie. Quindi destinato alla solitudine. Con il cuore di un trentenne e lo spirito di un “piccolo principe” , Marco Addati ci regala una favola delicata, intrisa di spunti di riflessione, che rappresenta il percorso di formazione di ognuno di noi.  La strada incantataDopo essere stata rappresentata a Teatro, dietro la sua stessa regia, ‘La Strada Incantata’ si è trasformata in un racconto cartaceo, classificandosi al 1°posto alla XXI° edizione del “Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Città di Bitetto” nella sezione “Racconti e romanzi inediti”.  Pubblicato da Cavinato Editore International, con le stupende illustrazioni di Veronica Addati, da pochi giorni il libro è anche acquistabile anche nel pratico ebook oltre che cartaceo.  E la magia? Quella non svanisce con la fine del racconto. Perché è rimasta dove l’abbiamo dimenticata, la Strada Incantata. Laggiù, lassù, ad est, a ovest, a nord, a sud. Non si è spostata di un solo centimetro mentre noi ci prodigavamo a crescere e stipavamo nel cassetto gli innocenti sogni dell’Infanzia.  Chiudiamo gli occhi. Ed anche il normale battito del cuore ci sembrerà diverso, il respiro più amplificato. Torneranno i ricordi, quelli belli, quelli mai inceneriti, mai sbiaditi dal tempo. E la Strada Incantata ci apparirà davanti, lastricata d’oro e d’argento, con le foglie degli alberi che tintinnano come campanellini, i cespugli gravidi di lucciole e di stillanti smeraldi.  Se vi considerate troppo grandi per rimettervi all’opera con i sogni, troppo accecato da ciò che è solo materiale apparenza, sappiate che la Strada Incantata non è fatta soltanto di parole in prosa e folletti in volo. E’ essenzialmente Musica. Musica viva. Musica eterna. Tendiamo insieme le orecchie, dove vibra sottilmente la lingua del vento, e sarà meraviglioso scoprire che il silenzio della foresta è in grado di intrecciare sinfonie di mirabile potenza…”
Qui di seguito i link dove poter acquistare il libro.
– Versione cartacea: http://www.libreriauniversitaria.it/strada-incantata-addati-marco-cavinato/libro/9788899121969 – Versione e-book: http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/marco-addati/la-strada-incantata-9788869822605363287.html
(Articolo di Marilena Frigiola. In arte, Alexandra Borgia)

Anomalie, il viaggio poetico di Francesco De Luca

AnomalieDI SIMONE ALESSANDRINI

In questa raccolta si cerca di celebrare o meglio di rincorrere l’ideale di una poesia libera, pura nel suono, in preda alla follia. Follia intesa come una chiave d’accesso per una dimensione arcana.
Ci si ritrova di fronte a versi irregolari, in cui si scalcia, si cerca disperatamente un appiglio motivazionale.
Anomalie che nascono dalla più profonda coscienza umana. Una collezione di rari momenti emotivi, tesi a creare poesie senza tempo, suoni inclassificabili.
Un viaggio poetico intrapreso da Francesco De Luca, che sin da ragazzo ha amato la musica e la poesia.
Un progetto che contiene liriche scritte tra il 1998 e il 1999. I testi italiani sono stati tradotti in inglese da Joshua Rey Ramos, il quale suggerisce come l’autore sia “arrivato a convertire la visione dell’uno l’altro mondo con un approccio logistico quantistico. La nostra coscienza è una ed infinita”
Prefazione a cura di Jim Loomis

“ANOMALIE” è edito da Terre Sommerse.