Archivi categoria: Musica

80 gigawatt di musica, cover & remix con Stefano Ercolino.

Stefano Ercolino

DI MARCO ADDATI

80 gigawatt di musica, cover & remix con Stefano Ercolino.

Ascoltare un brano realizzato da Stefano Ercolino, che sia inedito o cover, è come essere catapultati  negli anni 80, mitico periodo di paninari, punk e della valanga di cartoni giapponesi che hanno invaso le giornate di quel periodo. E’ questa la sensazione che si prova dopo aver visto uno dei suoi tanti video presenti in rete. Vuoi per il sound, vuoi per il brano scelto e vuoi per la grafica che accompagna il tutto, le sue canzoni sono un bel tuffo nel passato in cui  un “dejà-vu” riapre i cassetti della nostra memoria.

Da sempre amante della musica, un attestato conseguito dopo un corso di pianoforte e musica, questo artista romano compone ed arrangia i suoi brani dedicandosi all’ingegneria del suono (equalizzazioni, mastering audio, ecc) e si diverte a realizzare dei Remix che sono sempre  ben riusciti. Inoltre con la sua voce ben modulata e in armonia con la musica,  canta, diverte e si diverte.

 

Da quanto tempo suoni e canti?

Sono nato con l’indole artistica generica, e prevalentemente improntata poi sulla musica. Canticchiavo sin da piccolo, e iniziai a suonare all’età di 15 anni, pianoforte e poi passai alle tastiere e sintetizzatori. Nell’adolescenza mi dedicai prevalentemente a suonare e tralasciai purtroppo il canto, ho ripreso a cantare nel 2011.

 

Come realizzi le tue canzoni?

Ormai da molto anni, per realizzare le mie composizioni musicali (Musiche Originali, Cover, Remix), uso il noto software professionale di composizione Cubase. Per quanto riguarda la composizione delle partiture, delle tracce musicali strumentali, arrangiamenti, aggiunta tracce vocali, mastering audio, ecc, realizzo i vari lavori singolarmente, per poi assemblare il  tutto, traccia per traccia, su Cubase, realizzando il prodotto finale.

 

Attualmente in ambito musicale di cosa ti occupi?

Tra le varie cose svolgo anche lavori musicali On-Line per clienti da ogni parte del mondo (composizioni musicali, realizzazioni basi musicali, arrangiamenti, editing audio, mastering audio, equalizzazioni, ecc). Inoltre quest’anno, insieme ad altri colleghi/e musicisti e cantanti, abbiamo messo su uno spettacolo musicale insieme a Tiziana Rivale, la cantante italiana che nel 1983 vinse il Festival di Sanremo con la canzone “Sarà Quel Che Sarà”. Nel 2013 ho lavorato in  spettacoli musicali insieme all’attore/imitatore Claudio Saint Just. Nel 2014 ho realizzato dei Remix per delle canzoni di Germano Di Mattia ( che è anche un  grande amico), l’attore conosciuto in Italia per aver lavorato negli anni 80 nella terza e quarta serie dei telefilm “Teneramente Licia” e “Balliamo & Cantiamo Con Licia” con Cristina D’avena, nella parte di Jim il secondo bassista dei Bee Hive.

 

La tua musica preferita?

La musica mi piace quasi tutta. Sono strettamente legato a quella degli Anni 80. Prediligo in particolare colonne sonore, musica elettronica, dance, disco, ambient, new wave, new romantic.

 

I tuoi artisti preferiti?

Adoro da sempre i Duran Duran, grazie ai quali ho sviluppato in particolare, la mia portanza musicale per i suoni elettronici, le neo-melodie degli Anni 80, le ritmiche al tempo stesso dance e melodiche. Mi piacciono molto anche i Depeche Mode, gli Yazoo (con Alison Moyet), gli Spandau Ballet, Michael Jackson, Claudio Simonetti e i Goblin (colonne sonore dei film di Dario Argento), e compositori italiani come Ennio Morricone, Franco Micalizzi, Bruno Canfora, Riz Ortolani

 

Programmi tv preferiti  degli Anni 80?

I programmi tv degli Anni 80 erano quasi tutti belli, ed ognuno diverso dall’altro. Come tutti i bambini dell’epoca anche io guardavo per esempio la trasmissione BIM BUM BAM, condotta da Paolo Bonolis, Sandro Fedele e Marina Morra, ma a differenza di molti altri bambini ebbi anche il piacere e la fortuna di partecipare ad una puntata della trasmissione nel 1983, dove conobbi Paolo Bonolis. Per chi se lo ricorda nell’edizione di BIM BUM BAM del 1983 c’era la rubrica denominata “L’Angolino Dello Sport”, che ogni settimana mostrava vari sport e/o discipline. Io avendo praticato per 11 anni a livello agonistico l’arte marziale del Tae Kwon Do, nel 1983 la mia palestra fu contattata dalla redazione per partecipare alla trasmissione, fu una giornata indimenticabile. Ti allego la scansione digitale della simpatica dedica che mi scrisse quel giorno Paolo Bonolis, e che fu autografata anche da Sandro Fedele e Marina Morra. Per quanto riguarda invece gli anime (cartoni animati giapponesi) da me preferiti, ne ho due in particolar modo a cuore (anche se mi piacevano quasi tutti): “UFO Robot Goldrake”, il quale fu un’innovazione televisiva per tutti, non solo per i disegni, per i robot, per le musiche, ma sopratutto per il ricco insegnamento educativo della differenza tra il “Bene e il Male”. Non a caso anche per il personaggio di Goldrake ho realizzato molte mie Cover e Remix, sia delle sigle italiane, che delle BGM originali giapponesi. L’altro anime a cui sono legato in particolar modo, sopratutto per questioni musicali, è “KiSS me LiCiA”, in quanto fu il primo anime giunto in Italia che poteva considerarsi una vera e propria “soap opera-telenovela” a cartoni animati, ed era guarnita da tanta bella musica, una travolgente ed intricata storia d’amore (Satomi, Mirko e Licia), ed anche molte risate (grazie al gatto Giuliano). Di conseguenza anche di questo anime ho realizzato molte mie Cover (e qualche Remix), della sigla tv, delle canzoni dei Bee Hive, degli antagonisti KissRelish, e delle BGM originali giapponesi, tutte rigorosamente cantate dal sottoscritto, oltre che ricomposte ed arrangiate nel mio stile.

 

I tuoi lavori musicali li realizzi interamente da solo o ti avvali anche della collaborazione di qualche altro artista ?

Tutte le mie realizzazioni musicali (Originali Inedite, Cover, Remix) le auto-produco interamente da solo, l’unica cooperazione esterna di cui mi avvalgo, quando necessario, è solo per i cori femminili. Ormai da tempo ho una corista preferita “d’oltre-oceano”, che lavora (ovviamente da me pagata) per la realizzazione delle tracce dei cori a me necessarie; è una corista di colore, americana, che a Los Angeles lavora musicalmente anche per la Disney, ed è possibile ascoltarla nei cori di molte mie Cover, in particolar modo in un duetto che ho realizzato nel 2015 della mia Cover del brano “The Phantom Of The Opera”.

 

Dove è possibile ascoltare le tue realizzazioni musicali ?

Le mie realizzazioni musicali possono essere ascoltate sui miei canali YouTube ufficiali (https://www.youtube.com/user/StefanoErcolinoSynthhttps://www.youtube.com/user/StefanoErcolinoDJ), sulla mia pagina ufficiale Facebook (https://www.facebook.com/STEFANO.ERCOLINO.SYNTH.REMIXER.80s), dove si trovano anche i link inerenti ai miei Digital Store presenti su Google Play, Amazon, iTunes.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Appena puoi” il singolo di Vincenza De Rinaldis che ci confida “Cantare è dipingere la realtà di sogni”.

Vincenza De Rinaldis2Intervista a cura di Marco Addati

Appena puoi” il singolo di Vincenza De Rinaldis che ci confida “Cantare è dipingere la realtà di sogni”.
E’ da poco uscito “Appena puoi” il primo singolo di Vincenza De Rinaldis giovane cantante di Specchia in provincia di Lecce che entusiasta e piena di vitalità ci racconta di questo suo nuovo progetto che inseguiva da tanto tempo. Una passione per il canto che la accompagna sin dai tempi dell’infanzia, e si sa le grandi passioni nascono e crescono con noi. Vincenza ha potuto affinare le sue doti grazie ad un master riconosciuto a livello internazionale frequentando la scuola “Belcanto Italiano” e, con una serie di esperienze, in tv, in teatro e su piazze anche internazionali, che le hanno permesso di maturare il suo stile personale e sfoderare tutta la grinta che la sua splendida voce le permette. Nel 2013 vince il Festival della canzone di Capo di Leuca, corista nel Coro Politeama di Lecce e Coro Città della Musica e direttrice artistica dell’Accademia d’Arte Thymos. Ha da poco iniziato il suo terzo percorso di laurea con il biennio di specializzazione in canto lirico. Molti progetti in cantiere ma, come ci confida Vincenza con i suoi occhi vispi e i suoi riccioli rossi, “ tanti, ma ancora top secret, sicuramente ne vedremo delle belle”.

Quando e’ nata in te la passione di esprimerti attraverso il canto?

La mia passione per in canto è nata con me. Pensa ho lanciato un urlo che ha fatto tremare l’ospedale. Ah ah ah scherzo. Ho iniziato a studiare pianoforte all’età di 6 anni e attraverso lo studio del solfeggio cantato ho scoperto questo dono e non mi sono piu’ fermata.

Quali sono gli artisti che ti hanno ispirato?

Ho sempre amato il pop melodico. Adoro Renato Zero, la musica classica e tutto il rock melodico. Ultimamente sono affascinata anche dal gotico.

Cosa “racconta” la tua musica?

La musica che ascolto e canto racconta semplicemente me stessa. Parla delle mie sensazioni e dei miei vissuti. Mi permette di far conoscere qualcosa in più di me a chi mi ascolta. E’ anche un modo per soffermarmi a osservare il mondo che mi scorre accanto.

Cosa pensi dei nuovi trampolini di lancio come i talent show?De Rinaldis

Talent show…discorso lungo. Possono essere un’esperienza interessante solo se supportati da consapevolezza , studio e coscienza della realtà. L’umiltà é la voglia irrefrenabile di mettersi continuamente in discussione per superare se stessi senza screditare gli altri. Tutto il resto è vanagloria. In questo risiede il significato dell’arte e della vita.

Quanto ti aiuta internet per far conoscere la tua musica?

Internet è uno strumento di diffusione potentissimo che praticamente manda informazioni ovunque in tempo reale. Sicuramente mi aiuta tanto per far conoscere la mia musica. Ma è un mezzo accessibile a tutti e quindi bisogna trovare qualcosa di originale per proporsi e distinguersi dalla massa.

Cosa ci racconti del tuo nuovo singolo?

“Appena puoi” nasce dall’unione di una musica composta da me e dal testo di un mio caro amico poeta Massimo Ponzo. L’arrangiamento è stato curato da Alex Zuccaro mentre la casa discografica è la Swhitmuse Music Group . I miei produttori sono Lelio D’aprile e Matteo Tateo. “Appena puoi” oltre che essere una canzone d’amore è quasi un viaggio esperienziale alla ricerca del proprio destino. Il messaggio che vuol lanciare è quello di abbracciare i propri sogni senza aver timore delle rinunce. Racconta del cammino e del coraggio di chi riesce a distinguere e inseguire la sua stella in un cielo costellato da milioni di stelle. Così come capita anche a me e agli altri sognatori che fanno della musica o dell’arte il proprio stile di vita consci che i sogni sono il più grande motore del mondo.

(Le foto a corredo dell’articolo sono di Orazio Coclite)

Per ascoltare la musica di Vincenza basta cliccare sui seguenti link:

http://www.vincenzaderinaldis.com