Archivi categoria: Neorealismo

Cinema in lutto: E’ morto l’attore Franco Interlenghi, protagonista del Neorealismo

Lutto nel mondo del cinema. Si è spento questa mattina nella sua casa di ponte Milvio, l’attore 83enne Franco Interlenghi, simbolo del neorealismo italiano

Franco Interlenghi

Nella foto, Franco Interlenghi

Nato a Roma nel 1931 è stato, ancora 15enne, il protagonista del film Sciuscià di Vittorio De Sica. Per molti è considerato il volto del neorelismo avendo recitato in molti film di Antonioni e Fellini per il cinema e a teatro con Luchino Visconti. Dopo l’esordio al cinema con “Sciuscià” recita in molti film di successo: da “I Vinti” di Antonioni nel 1953, “I Vitelloni” di Fellini sempre del 1953 dove gli venne affidato il ruolo di Moraldo, un giovane la cui storia riflette in parte quella dello stesso regista e nello stesso anno accanto a Gina Lollobrigida in “La Provinciale” di Soldati, presentato al festival di Cannes. Molto attivo anche nel teatro dove entrò nella compagnia di Rina Morelli e Paolo Stoppa per poi essere diretto in “Morte di un commesso viaggiatore” da Visconti. Dopo il periodo neorealista, Interlenghi ha recitato in molti film ma senza interpretare ruoli di primo piano: con Giuseppe Tornatore ne “Il camorrista”, Michele Placido in “Pummarò, “Le amiche del cuore” e “Romanzo criminale”. Molti consensi anche da parte di autori stranieri come: Joseph L. Mankiewicz in “La contessa scalza” del 1954, con Ava Gardner, Humphrey Bogart e Rossano Brazzi, Charles Vidor in “Addio alle armi”, del 1957, con Rock Hudson e Claude Autant-lara “La ragazza del peccato”, con Brigitte Bardot e Jean Gabin del 1958. Dagli anni settanta continuò con il cinema ma si dedicò per la gran parte al teatro e alla tv: dal western “Amore piombo e furore”, Miranda di Brass e “don Matteo 4”. Ultima apparizione nel film “La bella società” del 2010 diretto da Gian Paolo Cugno. Nel 1955 aveva sposato l’attrice Antonella Lualdi. Dal loro matrimonio sono nate due figlie: Stella ed Antonellina Interlenghi, entrambe attrici.

“La scomparsa di Franco Interlenghi – ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini – priva il cinema italiano di un grande interprete che ha attraversato in oltre sessant’anni di carriera le più importanti stagioni della nostra cinematografia”.

Annunci