Archivi categoria: Tempo Libero

“Nessuno è nato libero” – Il primo libro dell’autrice Adriana Dell’Amico

Adriana Dell'AmicoDI SANTE COSSENTINO

Il primo libro dell’autrice Adriana Dell’Amico

 Adriana Dell’Amico, classe 1975, debutta il libreria con la sua prima pubblicazione.

Nessuno è nato libero , questo è il titolo del primo libro dell’autrice .

E’ l’alba di un giorno d’estate, quando Don Nicola si affaccia dalla finestra di un hotel di Chianciano, dove è solito trascorrere ogni anno qualche giorno di vacanza. La sua vita è un incontro di molte altre vite, ciascuna delle quali ha una storia particolare. C’è Anna, moglie e madre di quattro bambini che viene ferocemente uccisa dal marito. Carmela, la devota sorella di Don Nicola, che sceglie l’amore di un ragazzo povero ma onesto, rinunciando ad una vita agiata . Donato che uccide per gelosia suo fratello. Fabiana, la giovane mamma che muore di cancro. E poi tanti altri personaggi che si intrecciano alla vita di Don Nicola. Filo conduttore di questo libro è la ricerca dell’amore umano, anche attraverso l’amore divino. Il cammino intimo di un uomo, che è anche un prete, attraverso una domanda: che cos’è il libero arbitrio?

Adriana Dell’Amico è nata a Caserta  e vive a Santa Maria Capua Vetere. Ha studiato Giurisprudenza alla Seconda Università di Napoli Federico II ed è un Avvocato esperto in diritto dei minori e diritto di famiglia. Nel 2004 ha costituito una Cooperativa Sociale e una Comunità per minori dell’area penale. Fin dall’infanzia ha mostrato un’innata propensione alla poesia, vincendo molti concorsi. Viene definita come un’autrice che sussurra forti emozioni attraverso versi leggiadri e al contempo profondi, investigando in maniera innovativa temi e dimensioni solo lambiti da altri autori. Le forti tematiche scelte e il modus narrandi ispirano partecipazione del lettore e impongono la continuazione della lettura. Il libro Nessuno è nato libero è la sua prima sfida da scrittrice. In esso si esamina la persona e l’animo umano riprendendo e estrapolando concetti propri del personalismo francese.

 “Prendete il vostro cuore e custoditelo come uno scrigno prezioso. Non concedetelo a chiunque, ma solo a colui che, a sua volta, ha un cuore simile al vostro. Una volta trovata la chiave per aprire la porta dell’amore, non permettete mai al fango del marciume quotidiano di sporcarlo e di infettarlo. Per far crescere l’amore, bisogna amare ed essere amati. E l’amore, che donando non riceve, appassisce, invecchia e perisce”.

Era questo il punto di arrivo che Don Nicola comprende ,dopo un percorso interno ed esterno, che racconta come può un uomo, che si perde nel dolore degli altri incapaci di amare, arrivare a dare la risposta al più grande degli interrogativi. Che cos’è l’amore?

 

Annunci

Cinzia Gentile in arte Nimuedark: illustratrice, fumettista e creatrice di darkColine

Darkarticolo a cura di Marco Addati
Cinzia Gentile in arte Nimuedark: illustratrice, fumettista e creatrice di darkColine

Sul tavolo da lavoro di Cinzia Gentile matite, pastelli, acquerelli, fogli e tanta fantasia sviluppata in tenera età grazie ai cartoni animati e fumetti che hanno accompagnato la sua infanzia. Il mondo del fantasy, con le sue atmosfere antiche e fantastiche, è fonte d’ispirazione per Cinzia che attraverso una sua elaborazione sintetizza nuove idee creando elaborati dalla forte personalità stilistica.
“Creo storie a fumetti da quando avevo 6 anni. Disegnavo pagine e pagine di pupazzetti sulle agende annuali che regalavano ai miei genitori, le conservo ancora con amore. Ho proseguito per anni fino ai tempi dell’università a disegnare tavole e tavole di fumetti su fogli per fotocopie cercando di creare storie frutto della mia fantasia e al tempo stesso di trovare un “carattere”ed un tratto per i miei personaggi a matita molto personale, perché la mia preoccupazione più grande era quella di non copiare nessuno. Da ragazzina adoravo leggere racconti fantasy e i classici dell’800, molti manga che colleziono ancora oggi, da Adachi a Rumiko Takahashi, da Riyoko Ikeda a Tetsuo Hara anch’essi mia fonte d’ispirazione. Sto apprezzando le letture sull’eco-sostenibilità e colleziono Art Book (dal Signore degli Anelli a Nemo)”.
Frequenta il Liceo Artistico Masticoni di Pescara con il sogno di diventare una disegnatrice di cartoni animati, ma all’epoca non c’erano le stesse possibilità di scelta che ci sono oggi, per cui segue un corso di Architettura per apprendere nozioni artistiche dalle quali poter attingere nuove tecniche e idee.
“Sono un architetto che è tornato sui banchi di scuola circa due anni fa, iscrivendomi al corso di Nudo e tecniche pittorichedell’Accademia del Fumetto di Pescara. Sono infinitamente grata ad Alba Di Ferdinando, direttrice della scuola, e a tutti i professori per ciò che mi hanno insegnato, per la loro disponibilità e per essere presenti ancor oggi con i loro preziosi consigli, sono il mio punto di riferimento”.
Cinzia firma i suoi lavori con gli pseudonimi di Nimuedark o Nim ed il suo virtuosismo lo si nota nei bozzetti realizzati con penna Bic in cui reinterpreta alcuni “personaggi” come Rocky Joe, Batman o Ken il guerriero e nei disegni realistici in cui sono ritratti alcuni animali.
Partecipa al concorso “Illustrare la Natura”di Ardea con l’opera “Martin Pescatore” dove vince il Primo Premio della Giuria Popolare, s’aggiudica la vittoria al concorso “Manifesto per l’88ma Adunata Nazionale degli Alpini”dove la sua opera diviene locandina ufficiale della manifestazione e sottolinea “ un ricordo indelebile e un grande onore che ancora oggi mi commuove” .Dark2
Tra i suoi sogni quello di poter pubblicare “darkColine”, con una casa editrice italiana, una spassosa striscia a fumetti che rientra nel genere fantasy dark che fa dell’umorismo nero “ma non troppo” il suo punto di forza.
“La mia darkColine nasce durante un lungo viaggio in treno, un piccolo scarabocchio tremolante su un quaderno a quadretti. Il mio amore per l’horror ed il gotico mi ha naturalmente portato a creare un personaggio che in qualche modo rispecchiasse il genere. Le storie si sviluppano ad episodi composti da singole illustrazioni o brevi strisce a fumetti nelle quali darkColine, una bambina di 7 anni vivacissima che è quasi sempre affiancata dal pipistrello Alin che funge da fermacapelli, dal teschio muto di nome Ciac che porta a spasso al guinzaglio come un cagnolino e dal suo migliore amico Herberto. I protagonisti, vivono ogni giorno esperienze diverse, piene di stramberie e situazioni inverosimili in cui valori preziosi come l’amicizia e la generosità fanno da collante. Il progetto darkColine, per il quale detengo il diritto d’autore a livello mondiale, è molto ampio e prevede una serie di prodotti di merchandising quali mug, t-shirt, magneti in uscita entro ottobre 2015”.
Cinzia Gentile tenace nel suo intento ci confida che a breve darkColine partirà oltre i confini italiani. Augurandoci che questo nuovo personaggio trovi la giusta collocazione anche da noi possiamo, nell’attesa, ammirare molti dei suoi lavori ai seguenti indirizzi:

pagina ufficiale Fb darkColine: https://www.facebook.com/DarkColine-811817745569692/timeline/
pagina ufficiale Nimuedark: https://www.facebook.com/Nimuedark?fref=photo
sito web : http://www.darkcoline.com

” La Strada Incantata” la fiaba di Marco Addati

Marco Addati 1“La Strada Incantata” fiaba di Marco Addati

Articolo a cura di Francesco Sorge

“La Strada Incantata”, la fiaba che Marco Addati, giovane autore di Gioia del Colle, ha scritto per grandi e piccini, è un compendio di emozioni e simbologie. I bambini sono subito catturati dal linguaggio,che non ha bisogno di interpretazioni o spiegazioni perché Marco parla la loro lingua, la parola arriva subito al loro cuore senza filtri, il mondo dei bambini è fatto di magia, fantasia e voli altissimi. Come una classica fiaba anche questa è ricca di simbologie da cui il bambino viene subito catturato e, identificandosi con i vari personaggi, fa esperienza dei vari aspetti dell’esistenza trasformando ora, la vita, in un meraviglioso gioco. Marco adempie ad un compito delicato, e lo fa bene, riconoscendo nel bambino una mente ancora pura e, avvicinandosi con molta cautela a questo divenire adulto, lo prende per mano regalandogli tutto ciò che di buono e virtuoso possa stare potenzialmente in un uomo. Le emozioni hanno una pregnanza immediata dando al piccolo lettore la chiave per entrare subito in empatia con i vari personaggi della fiaba. Questo è un libro per grandi perché porta alla memoria il periodo più bello che ognuno di noi ha dentro di sé, quando fantasticando si trasformava un pezzo di legno in un oggetto magico o una zucca in una meravigliosa carrozza e un personaggio di una favola in un amico fedele e attento. Il messaggio di questa fiaba è semplice, fatto di parole universali, dove la ricerca della Strada Incantata non è un percorso ad ostacoli zeppo di insidie e lontano nello spazio, ma è qualcosa che ha a che fare con la nostra essenza di uomini, un posto magico che tutti abbiamo dentro di noi. Lilly è la protagonista di questa storia, il suo comportamento bizzarro e diverso rispetto agli altri è causa di allontanamento dalla comunità degli Elfi Senzatempo in cui vive e per questo si mette alla ricerca della Strada Incantata per migliorarsi e riacquistare credibilità fra i suoi simili. Vi saranno una serie di incontri belli e meno belli, ma Lilly dall’animo puro ed innocente si approccerà agli altri, sempre concedendo loro massima fiducia e alla fine sarà ripagata.
“Ho sempre amato il mondo delle favole – dice Marco – oltre che permettere di allontanarci dalla realtà nascondono dei grandi messaggi”.Marco Addati2
Il libro, edito da Cavinato Editore International, nasce inizialmente come musical e successivamente sotto forma di racconto partecipa al “Concorso Internazionale di Poesia e Narrativa Città di Bitetto”aggiudicandosi il primo premio. Un libro magico anche grazie alle illustrazioni che contiene, tutte realizzate ad acquerello dall’abile mano di Veve Dada alias Veronica Addati, dove il segno leggero della pennellata fatto di colori tenui ci riporta all’etereo racconto, un connubio armonioso dove la trasformazione delle parole in semplici ma efficaci segni grafici trovano una sintesi perfetta. Per Marco questa è stata la sua prima esperienza editoriale ma ha al suo attivo una serie di altre iniziative dove la sua creatività ha giocato un ruolo importante. È stato sceneggiatore di musical, scrittore di racconti e poesie, autore di testi per canzoni. La Strada Incantata, come si evince dalle pagine del libro, non è molto difficile da trovare è semplicemente celata ai nostri occhi, e come profetizza la Strega del Bosco, bizzarra megera della storia, basta solo fermarsi e ascoltare perché “…La Strada Incantata trovar potrai se ancor di più nella foresta del cuore ti addentrerai…”.

http://www.ibs.it/code/9788899121969/addati-marco/strada-incantata.html